Arriva “WhatsApp SiracusaNews”: per le segnalazioni dei lettori, basta un messaggio

In tendenza

Siracusa, defibrillatore non revisionato, erbacce e attrezzi danneggiati: Fidal e Consulta civica denunciano il degrado del Pippo Di Natale

Il defibrillatore c'è, ma la data di scadenza del defibrillatore parla chiaro: dicembre 2019. Quest'ultimo è solo uno dei casi di mancata manutenzione che Fidal e De Simone spiegano ai microfoni di SiracusaNews

Defibrillatore ed estintore non revisionati, erbacce, rubinetti che perdono acqua, lampadine fulminate e mancata manutenzione degli attrezzi. Queste le condizioni del Camposcuola Pippo Di Natale denunciate da Fidal e dalla consulta civica di Siracusa.

“L’atletica leggera siracusana ha raggiunto alti livelli nell’ambito regionale – dice Antonio Siracusa, consigliere regionale Fidal – motivo per il quale quasi ogni settimana al Pippo Di Natale si disputano gare di alto profilo sportivo. Ma, per permettere questo, bisogna che la struttura sia a norma a partire dal defibrillatore che per legge dev’essere presente”.

Il defibrillatore c’è, ma la data di scadenza del defibrillatore parla chiaro: dicembre 2019. Quest’ultimo è solo uno dei casi di mancata manutenzione che Fidal spiega ai microfoni di SiracusaNews: “Di recente si è rotta la gabbia dove si fanno i lanci – continua Siracusa – ed è stata la società a riparare il guasto a spese proprie”.

“Eh sì, qui se vogliamo che le cose funzionino dobbiamo intervenire sempre con fondi nostri”, gli fa spalla Maria Luisa Madella, della società Milone.

Quella che manca è la manutenzione ordinaria”, afferma Damiano De Simone, presidente della Consulta civica di Siracusa. De Simone non è la prima volta che parla delle cattive condizioni dell’impianto: meno di un mese fa ha denunciato la presenza dei girini nella pozza d’acqua stagnante in quello che dovrebbe essere l’ostacolo dei 3mila metri siepi (con la vasca d’acqua).

“L’Amministrazione comunale è intervenuta in quella pozza piena anche di zanzare e insetti – spiega De Simone – ma è chiaro che se si arriva a questo punto vuol dire che la manutenzione ordinaria manca. E questo è palese nei rubinetti che perdono, nelle erbacce, lampadine mai cambiate e altro ancora”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo