Siracusa, democrazia partecipata: in corsa 66 progetti e da oggi il voto dei cittadini

Il regolamento sulla democrazia partecipata è stato introdotto lo scorso giugno e quello in corso è il primo bando in assoluto

Il percorso per la realizzazione di piccoli interventi attraverso il sistema della democrazia partecipata compie un altro passo in avanti. Completata la fase della raccolta dei progetti, da oggi scattano i quindici giorni in cui sarà possibile votarli.

Tale procedura è prevista quando siano state presentate più di 15 idee; in questo caso le proposte giunte al settore Comunicazione e relazioni con la città sono state 66, ben oltre le previsioni iniziali, segno di una diffusa attenzione alla cittadinanza attiva. Dunque, da questo momento la parola passa ai cittadini che hanno tempo fino a giorno 23 per studiare i progetti on line all’indirizzo http://www.comune.siracusa.it/index.php/it/ e dare il loro voto.

I primi quindici che riporteranno il maggiore punteggio saranno successivamente sottoposti ad una ulteriore votazione dei cittadini nel corso di una assemblea pubblica, durante la quale ciascun proponente illustrerà il proprio lavoro. Per quest’anno i fondi messi a disposizione della Regione ammontano a 62 mila euro.

Il regolamento sulla democrazia partecipata è stato introdotto lo scorso giugno e quello in corso è il primo bando in assoluto. Ogni anno l’Amministrazione indicherà gli ambiti tematici per la presentazione delle proposte.

Quelli di quest’anno sono: Ecologia, ambiente, decoro urbano e sanità; Opere pubbliche e rigenerazione urbana; Politiche economiche e sviluppo del territorio; Politiche giovanili, scolastiche, sociali e pari opportunità; Politiche culturali, sportive e promozione turistica; Cura dei beni comuni; Viabilità, mobilità e innovazione tecnologica.Ciascun cittadino che abbia compito 16 anni ha potuto presentare un solo progetto riferito a un solo ambito tematico.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo