fbpx

In Sicilia 1.726 attuali positivi e 95 guariti

Siracusa, falsi invalidi: revocato il divieto di esercitare la professione medica a Giuseppe Fazio

Al professionista non si contesta di aver percepito denaro né di avere formato certificazioni mediche false né di aver avuto contatti con i candidati ai benefici Inps o con i faccendieri

Il Gip del Tribunale di Siracusa, Carmen Scapellato, nell’ambito dell’inchiesta “Povero Ippocrate” sui falsi invalidi ha accolto l’istanza del medico Giuseppe Fazio e ha revocato la misura del divieto di esercitare la professione medica.

A Fazio sono contestati i reati di falso e truffa perché, nella qualità di componenti della commissione Inps, avrebbe assecondato il presidente sottoscrivendo verbali palesemente falsi, con indicazioni di patologie e sintomi idonei a trarre in inganno l’istituto di previdenza ai fini dell’erogazione della pensione di invalidità.

La sospensione dall’esercizio della professione era dipesa dal voler impedire la reiterazione delle condotte, avendo dimostrato di non sapere resistere alle richieste del presidente.

Il Gip Scapellato, invece, registra che al professionista non si contesta di aver percepito denaro né di avere formato certificazioni mediche false né di aver avuto contatti con i candidati ai benefici Inps o con i faccendieri. Per cui viene revocata al medico la misura cautelare interdittiva.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo