fbpx

Siracusa, Ficarra: “le gravissime affermazioni della Cgil procurano allarme sociale e danno al servizio sanitario”

“Finita l’emergenza, che è quello che mi sta a cuore, avremo modo di chiarire il tutto”

”Mi rendo conto che la Cgil è mossa verso la mia persona dalle delusioni che già per accuse simili nel recente passato ha visto condannare un proprio esponente a mio favore del risarcimento del danno per accuse infondate e ad oltre 5.000 euro di spese processuali (Sez. Penale Tribunale di Gela sentenza n. 5/2015 del 24/4/2015) ma evidentemente non è bastato. E ciò è tanto più significativo quando, anziché mettere da parte le beghe personali nel superiore interesse pubblico, si cerca di pescare nel torbido in un momento così complesso creando un ingiustificato allarme sociale visto che gli indici di Siracusa sul covid 19 sono tra i migliori della Sicilia”.

È quanto dichiara il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra rispondendo alle affermazioni del segretario Fp Cgil di Siracusa Franco Nardi contenute nel comunicato stampa che mette in discussione l’operato dell’Asp di Siracusa nella gestione dell’emergenza coronavirus.

“Ci sarebbe stato tempo e modo – conclude il direttore generale – ma ognuno ha il suo stile e questo è quello di alcuni delatori che gettano gratuitamente discredito sulla sanità di Siracusa. Finita l’emergenza, che è quello che mi sta a cuore, avremo modo di chiarire il tutto e senza retromarce e dei motivi della chiara difesa d’ufficio allo stato dell’anonimo protagonista di un filmato per il quale ad oggi non ci sono riscontri di veridicità su quanto detto, magari svelando l’autore dello stesso”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo