In tendenza

Siracusa, finanziati 2 progetti per quasi 28 milioni di euro

La prima proposta prevede un insieme di interventi nel quartiere di Akradina per 14.997.600 euro, la seconda proposta prende in considerazione un'area compresa tra via Antonello da Messina e il Bosco Minniti

“Ammessi a finanziamento i due progetti  di riqualificazione urbana approvati dalla Giunta e presentati dal Comune di Siracusa nel mese di marzo 2021 all’interno del programma “Qualità dell’Abitare”. La commissione istituita al Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibile ha ritenuto meritevoli di finanziamento entrambi i progetti, uno per 12.940.800 euro e l’altro per 14.997.600 euro. Complessivamente si tratta di quasi 28 milioni di euro”. Lo comunica il sindaco, Francesco Italia.

La prima proposta prevede un insieme di interventi nel quartiere di Akradina per 14.997.600 euro. Di questi, 9,3 milioni sono per interventi su immobili di edilizia sociale; 2,16 per la riqualificazione urbanistica tra via Italia e il quartiere Akradina; 1,5 milioni per la trasformazione dell’edificio della circoscrizione in un nodo polifunzionale per attività culturali, sociali e ricreative; infine, 2 milioni per l’acquisizione e riqualificazione della cosiddetta “Casa del pastore”, i resti di un edificio alle spalle della circoscrizione, da destinare a servizi di quartiere.

La seconda proposta prende in considerazione un’area compresa tra via Antonello da Messina e il Bosco Minniti, e punta, inoltre, anche alla riscoperta e alla valorizzazione dell’area archeologica delle Mura di Gelone. La spesa complessiva prevista è di 13.915.962 euro di cui: 3,86 per l’edilizia sociale e le aree pertinenti; 1,5 milioni per la realizzazione del Parco archeologico lineare delle mura di Gelone al quale si aggiungerà una promenade nell’intera area con un investimento da 1,7 milioni; altri 972 mila euro per la riqualificazione del Parco vittime della mafia (parco Robinson); 2 milioni per la rifunzionalizzazione di piazza Marcello Sgarlata e dell’area mercatale; 2,8 milioni per la mitigazione del rischio idrogeologico e la riqualificazione delle aree adiacenti all’istituto scolastico “Verga”.

“Ringraziamo la Struttura dell’Ufficio Tecnico del Comune di Siracusa, la Caritas Diocesiana di Siracusa, il Forum Terzo Settore, il Sunia di Siracusa, il IV I.C. Verga, il Cpia di Siracusa, l’associazione sportiva “Panathlon” di Siracusa – conclude il sindaco – che hanno sottoscritto i sei protocolli di intesa con il Comune, la Struttura Didattica Speciale di Architettura di Siracusa per il supporto scientifico, il professionista incaricato per il supporto tecnico e tutti coloro che hanno collaborato alla presentazione dei progetti”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo