Siracusa, Giovanni Cafeo passa ufficialmente a Italia Viva: “necessario allargare il fronte anti sovranista”

Mercoledì 13 novembre in una conferenza stampa all’Ars sarà presentato il nuovo gruppo parlamentare che sarà anche il fulcro del coordinamento regionale di Italia Viva

 “Nonostante le numerose indiscrezioni e i commenti apparsi sulla stampa nelle ultime settimane, ho voluto aspettare per comunicare ufficialmente la decisione di aderire a Italia Viva; il tema infatti non era “con chi sta Cafeo”, ma quale visione politica è oggi immaginabile per il futuro del nostro territorio, per la Sicilia e per l’Italia intera”. A dichiaralo è l’On. Giovanni Cafeo, nel corso della conferenza stampa convocata oggi nella sua segreteria politica di Siracusa.

“Si tratta di una scelta ragionata, frutto di un’attenta riflessione – ha continuato Cafeo – dovuta essenzialmente alla necessità di riavvicinare alla politica tutto quel mondo moderato che oggi, di fatto, si ritrova disorientato, soffocato da un fronte sovranista sempre più pressante e da un PD evidentemente squilibrato a sinistra, impegnato più a mantenere i fragili  equilibri interni che a guardare alle reali esigenze del Paese. Il Partito Democratico è il soggetto politico che ho contribuito a fondare e del quale non rinnego nulla, nonostante quasi ogni giorno l’obiettivo dichiarato era quello di provare a farci sentire ospiti indesiderati nonché capri espiatori di qualsiasi problema; ci ritrovavamo dunque nostro malgrado a vivere con fastidio dentro ad un paradosso, difficile da sopportare. Abbiamo preso questa decisione consapevoli di non seguire alcun interesse personale perché se l’obiettivo doveva restare la rielezione e la coltivazione degli orticelli privati, non era certo necessario lasciare la strada vecchia per la nuova; oggi però la sfida non è pensare alla propria posizione personale per salvaguardare un’illusoria idea di potere, ma piuttosto guardare alle possibilità di rilancio del territorio, mettendo al centro le richieste di cittadini, parti sociali e terzo settore”.

Mercoledì 13 novembre in una conferenza stampa all’Ars sarà presentato il nuovo gruppo parlamentare che sarà anche il fulcro del coordinamento regionale di Italia Viva.

“Italia Viva guarda al PD come a un alleato imprescindibile per la lotta ai pericolosi sovranismi che rischiano di riportare l’Italia indietro di decenni, anche dal punto di vista del rischio democratico – ha concluso Giovanni Cafeo – per questo mi auguro che il Partito Democratico sappia ricostruire le sue fondamenta partendo ad esempio dai nuovi ingressi annunciati, incentivati proprio dalla notizia della mia uscita, e resti così un’importante forza di riferimento progressista e riformista per tutto il Paese. Italia Viva non sarà il partito dei deputati ma sarà il partito dei sindaci, dei consiglieri comunali e di coloro i quali vogliono dare il loro contributo a costruire un nuovo progetto per il futuro il partito dei cittadini, dei contenuti, della sostanza a scapito dell’apparenza, dove al posto delle lotte tra aree e correnti si sosterranno insieme battaglie di civiltà mirate al miglioramento della qualità di vita di tutti, con una visione finalmente a lungo termine”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo