In tendenza

Siracusa, studenti della Chindemi a “lezione” dai Carabinieri su legalità, cyberbullismo e fake news

Immancabili, anche in questo caso, le domande dei giovani sulle modalità di svolgimento delle investigazioni e degli interventi operativi nei casi di reati più gravi

Gli alunni della scuola media “Chindemi” di Siracusa, hanno invitato i Carabinieri del comando provinciale per una conferenza sui temi della cultura della legalità, del bullismo e del cyberbullismo.

Gli studenti si sono dimostrati ben preparati e hanno confermato di possedere solide nozioni sull’uso sicuro di internet e sui possibili pericoli di web e social.

Inoltre i ragazzi, come si addice a quelli della generazione “Z” che possono accedere a Internet sin dall’infanzia, hanno immediatamente compreso rischi e conseguenze del cyberbullismo, gli strumenti telematici attraverso i quali questi reati sono consumati e le pesanti conseguenze per le vittime, per i bulli e le loro famiglie.

Immancabili, anche in questo caso, le domande dei giovani sulle modalità di svolgimento delle investigazioni e degli interventi operativi nei casi di reati più gravi.

Infine sia gli insegnanti sia i militari dell’Arma, sono stati piacevolmente sorpresi dall’acume dei ragazzi e delle ragazze durante le domande che loro stessi hanno posto riguardo alla guerra in Ucraina, alla diffusione di “fake news” su internet e al controllo esercitato da alcuni governi sulla libertà di navigazione in internet, tutti argomenti di stretta attualità che fanno ben sperare sul grado di consapevolezza delle nostre generazioni future.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni