fbpx

Riapertura di nidi e materne: approvate le linee guida per la ripresa delle attività

Siracusa, “il Comune vuole vendere un pezzo del Gargallo” tuona Vinciullo. “L’immobile non è in vendita” replica Granata

A sollevare il caso è stato l'ex deputato regionale affermando che l'ente volesse privarsi di parte dell'immobile indicandolo come indicandolo come “Ex Custodia Carrozza del Senato”. Ipotesi smentita dall'assessore alla Cultura

L’Amministrazione Comunale di Siracusa ha deciso di vendere un pezzo del Glorioso Liceo Classico ‘Gargallo’, cercando di camuffare la sua vera identità ed indicandolo come “Ex Custodia Carrozza del Senato”. A denunciarlo è l’ex deputato regionale Vincenzo Vinciullo che punta il dito contro l’amministrazione comunale. Una querelle durata il giro di poche ore e che ha visto immediatamente la secca smentita da parte dell’assessore comunale alla Cultura, Fabio Granata.

La superficie dell’immobile che secondo la tesi di Vinciullo è posto in vendita è pari a 152,98 mq, mentre il valore stimato è pari a 688.410 euro in quanto si ritiene di poterlo vendere alla cifra di 4.500 euro al metro quadro.

Nelle foto allegate e nella planimetria messa a disposizione dei potenziali acquirenti – dice l’ex deputato regionale -, non si parla del fatto che l’immobile è una parte del piano terra del Liceo Classico ‘Gargallo’, né tanto meno che almeno due dei tre lati confinano con l’ex Istituto scolastico. Perché questa anomalia? Perché si tenta di camuffare e di nascondere la reale ubicazione dell’immobile? La cosa che insospettisce ancora di più – ha proseguito Vinciullo – è il fatto che, addirittura, ben due lati vengono indicati come confinanti con la Chiesa di Santa Chiara, omettendo invece di dire che ben due lati sono confinanti con la parte rimanente del Liceo Classico ‘Gargallo’. Perché? Colpisce ancora il prezzo assolutamente fuori mercato, quindi solo per far quadrare il bilancio comunale? Speriamo che l’Amministrazione Comunale di Siracusa riveda questa sua decisione anche perché cozza con quanto più volte dichiarato e cioè con la promessa di riaprire e riutilizzare il prestigioso edificio”.

A stretto giro di posta è arrivata la replica dell’assessore Granata che ha smentito categoricamente la volontà dell’amministrazione di vendere parte dello storico liceo classico siracusano.

L’immobile non è in vendita – afferma l’assessore Granata, che prosegue -. Una cosa è certa: la sede storica del liceo Gargallo non è interessata a provvedimenti di dismissioni del patrimonio immobiliare comunale, neanche parzialmente. Verificheremo le questioni sollevate dall’onorevole Vinciullo, ma sia chiaro che non abbiamo iniziato la rigenerazione del Gargallo, riaprendolo dopo 15 anni, per poi venderne una parte. Lo spazio – conclude l’assessore Granata – resterà pubblico nella sua interezza poiché rappresenta un luogo dell’Anima e un tassello della storia cittadina”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo