fbpx

Siracusa, il De Simone in gestione a privati per 7 anni: via libera dalla Giunta

Palazzo Vermexio ha dato mandato al dirigente del settore Sport di avviare tutte le procedure di legge per la concessione a terzi della gestione dell’impianto sportivo

Gestire lo stadio “De Simone” è antieconomico per il Comune. Ecco perché Palazzo Vermexio ha dato mandato al dirigente del settore Sport di avviare tutte le procedure di legge per la concessione a terzi della gestione dell’impianto sportivo per la durata di 7 anni.

Una “storia” travagliata quella tra il più importante impianto calcistico cittadino e l’amministrazione comunale spesso, da tempo, legata a doppio filo con la storia delle varie società calcistiche che si sono succedute: da Salvoldi a Cutrufo, passando anche per Alì. E proprio dopo l’ultima mancata iscrizione in Lega Pro il “De Simone” ha toccato uno dei punti più bui della sua vita. Abbandonato e vandalizzato prima dei lavori di messa in sicurezza e ripristino dei luoghi e dell’affidamento semestrale all’Asd Siracusa.

Nuovamente sotto la gestione Cutrufo, con la scadenza della convenzione che, tenuto conto della normativa anticovid, è stata sospesa e prorogata ex lege. Ma il Comune questa volta non vuole farsi trovare impreparato e prima che l’affidamento possa scadere definitivamente vuole preparare tutti gli atti per la prossima gestione.

E il tempo scelto è stato quello di 7 anni in quanto il prossimo aggiudicatario, oltre al costo di “locazione” da pagare al Comune, dovrà accollarsi i costi di gestione (utenze e manutenzione ordinaria) di una struttura che al netto dei restyling degli ultimi anni (pensilina, manto in sintetico) sulla carta d’identità conta 88 anni.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo