In tendenza

Siracusa, “In piedi Signori, davanti ad una donna”: mostra contro la violenza di genere

La mostra inizialemente si sarebbe dovuta tenere lo scorso marzo ma l'evento è stato rinviato a causa dell'emergenza Covid

Si celebra oggi la giornata internazionale contro la violenza sulla donna. Era stata l’assemblea dell’Onu nel 1999 a scegliere questa data in ricordo del sacrificio delle sorelle Patria, Minerva e Maria Teresa Mirabal, uccise dagli agenti del dittatore Rafael Leonidas Trujillo in Repubblica Dominicana.

Scatti di fotografia per esprimere la forza, la resilienza delle donne ad opera  di Giuseppe Barresi che, insieme alla compagna Valentina Spagnuolo, ha voluto commemorare questa data. Un’inziativa, quella dell’Associazione “La Luce di Geppetto” che vuole, ancora una volta, tenere alta l’attenzione su un tema molto delicato.

Il progetto era nato in occasione della festa della donna, lo scorso 8 marzo -commenta Barresi – purtroppo le dinamiche legate alla pandemia ci  hanno condizionato, ma con questi scatti vogliamo essere vicini all’universo femminile. Chi subisce violenza deve trovare il coraggio di denunciare, di farsi aiutare. Le vittime possono rinascere se si lasciano aiutare. Parafrasando il grande Shakespeare- conclude l’artista- in piedi, Signori, davanti ad una donna”.

Il progetto della mostra, come spiegato lo scorso marzo da Barresi, è infatti nato per sua mia esigenza di comunicare con le immagini, perché nell’era della comunicazioni multimediali uno dei mezzi più efficaci e di forte impatto sono proprio le immagini che colpiscono ed impressionano a volte più delle parole. Ciò che l’autore vuole rimarcare è che dalla violenza ci si deve rialzare.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo