Siracusa, inaugurata la seconda edizione del Festival dell’Educazione

La manifestazione è iniziata con la lettura di una storia per ricordare Pino Pennisi a cui il Festival è intitolato

È stata inaugurata ieri all’Urban Center di  Siracusa, la seconda edizione del Festival dell’Educazione. A presentare la manifestazione, nella sala B dell’Urban Center, la giornalista siracusana, Nadia Germano.

Gli ospiti intervenuti hanno testimoniato la loro vicinanza a questa importante iniziativa che vede una proficua collaborazione tra associazioni, mministrazione e cittadini volontari.

La manifestazione è iniziata con la lettura di una storia per ricordare Pino Pennisi a cui il Festival è intitolato, mentre scorreva il video realizzato da Rossana Geraci, che ricordava Pino alle prese con la narrazione della storia raccontata questa mattina.

La storia è stata letta, da Antonio Calbi, Massimo Tirantello, Antonio Nicastro, Elena Polic Greco, Alfredo Mauceri, Maria Grazia Ficara e il piccolo Riccardino Scalia.

Subito dopo il sindacoFrancesco Italia, ha ricordato il grande valore di questo percorso che lega tanti cittadini con un unico obiettivo: il bene comune. Quindi è stata la volta di Cristina Aripoli in rappresentanza di tutte le Associazioni, che ha elencato gli Amici di Città Educativa, protagonisti del Festival, ringraziato il gruppo di lavoro e portato i saluti del Difensore di Palermo.

Parole di elogio anche per l’ufficio che si è dedicato alla creazione della piattaforma on-line e a Tiziana Biondi che ha contribuito in maniera volontaria.

Ancora ringraziamenti ai ragazzi e alla professoressa Gallaro del Gagini che si sono spesi per la realizzazione del format. Interventi e letture, anche, degli iscritti al Circolo dei Viaggiatori, dell’Accademia dell’Inda e della Consulta provinciale degli Studenti.

Inoltre, in rappresentanza dell’Ufficio Politiche Scolastiche, è intervenuta la dottoressa Caterina Galasso, che ha avuto parole di stima per il lavoro svolto in Città Educativa da tutti i protagonisti.

In chiusura, gli interventi, del Difensore dei Diritti dei bambini, Carla Trommino, che ha ricordato il percorso intrapreso con il Consiglio Comunale dei ragazzi, con le proposte da questi elaborate, che nei prossimi giorni saranno portate all’interno degli istituti comprensivi di Siracusa, per essere discussi in Assemblee pubbliche con i veri protagonisti: i bambini!

I ragazzi e ragazze di Giosef si sono infine dedicati all’accoglienza con questionari propositivi e di approfondimento. Allestimento sale Urban a cura di Rossana Geraci e Serena Puglisi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo