fbpx

“Conquistare una normalità a livello di pubblica amministrazione e sistema educativo”: il ministro per il Sud Provenzano a Siracusa

Il ministro: "abbiamo bisogno di ripopolare il Sud, ragionando su come possiamo rafforzare le idee che qui nascono e come possiamo farle crescere"

Innovazione e competenze. Questi i temi affrontati venerdì 29 novembre alla Ortygia Business di School di Siracusa dal Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Giuseppe Provenzano con gli studenti del corso di formazione in Senior Leadership e alla presenza delle imprese della business community della scuola.

Un incontro dal titolo “Scelgo il Sud – Storie di competenza e innovazione di chi ha scommesso sul Sud”, avvenuto nell’aula magna della Ortygia Business School e moderato dal presidente, Lucrezia Reichlin. L’evento è stato organizzato con la presenza di alcune giovani startup che hanno scelto di rimanere al Sud dando vita al loro progetto e creando innovazione.

Ha introdotto i lavori il presidente della Ortygia Business School, Lucrezia Reichlin, presentando le cinque imprese made in Sicily che hanno descritto con passione e determinazione il proprio progetto imprenditoriale.

Ognuna di loro è intervenuta sul tema “Scelgo il Sud” raccontando la scelta di rimanere al Sud e i successi e le difficoltà riscontrate. A questo proposito non sono mancate le domande rivolte al Ministro e le loro proposte per il Sud.

Grazie a voi che avete scelto il Sud” ha salutato così il Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Giuseppe Provenzano riferendosi al presidente della Ortygia Business School, Lucrezia Reichlin, ai cinque giovani imprenditori intervenuti come speaker e alle imprese del Sud in platea. Il Ministro ha proseguito dicendo che “il Sud non è una eccezione dello spazio-tempo in cui purtroppo si sono concentrate tutte le diseguaglianze della nostra società, ma è un posto inserito nei processi di sviluppo e a cui questo governo guarda, e non in chiave di contrapposizione con il Nord, ma con la necessità di dare credibilità alle politiche per il Sud.  Sentiamo l’urgenza di conquistare una normalità a livello di pubblica amministrazione e sistema educativo. Troppe sono le promesse che non sono state mantenute. Quello di cui abbiamo bisogno è creare un ecosistema favorevole all’innovazione”.

“Purtroppo da 30 anni siamo fermi su questa contrapposizione tra Nord e Sud, una retorica dalla quale dobbiamo uscire – ha proseguito – Abbiamo bisogno di ripopolare il Sud, ragionando su come possiamo rafforzare le idee che qui nascono e come possiamo farle crescere. Quello che manca è un sistema che favorisca la condivisione dei virtuosismi, raccogliendo le storie positive di competenza ed innovazione da mettere a disposizione di tutti”.

Ortygia Business School è una scuola di alta formazione per manager sorta nel cuore del Mediterraneo da un’idea dell’economista e docente Lucrezia Reichlin. Il progetto consiste nella creazione di un centro di eccellenza a Siracusa con l’obiettivo di creare un luogo ponte tra Europa e Mediterraneo che favorisca lo sviluppo e la crescita economica dei paesi dell’area, agendo da catalizzatore per iniziative di business e dialogo economico tra le culture. Contemporaneamente, l’iniziativa intende contribuire al rilancio del Sud Europa, e in particolare del Sud Italia, attraverso la costruzione di competenze e di reti commerciali con i paesi della sponda meridionale del Mediterraneo che facilitino una ripresa del Mezzogiorno e del Sud Europa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo