In tendenza

Siracusa, Inquinamento industriale: il Comune al tavolo dei “grandi”. A Roma per dire basta ai miasmi nell’aria

Il comune di Siracusa per la prima volta presente al tavolo delle Aia. Le Autorizzazioni integrate ambientali sono le autorizzazioni di cui necessitano alcune aziende per uniformarsi ai principi di integrated pollution prevention and control (IPPC), ovvero controllo e prevenzione integrata dell’inquinamento dettati dalla comunità europea a partire dal 1996.

Nel merito, l’Aia è un’autorizzazione all’esercizio IPPC, ovvero integrata nel senso che nelle relative valutazioni tecniche sono considerate congiuntamente tutte le diverse linee di impatto sull’ambiente dell’attività da autorizzare, nonché tutte le condizioni di vita dell’impianto (non solo a regime, ma anche nei periodi transitori e in fase di dismissione) perseguendo una prestazione ambientale ottimale.

Insomma, una vera e propria autorizzazione per gli stabilimenti della zona industriale, a proseguire la loro attività nel territorio. Nella intervista video, l’assessore all’Ecologia Francesco Italia, evidenzia le intenzioni dell’amministrazione al tavolo di domani.

E’ la prima volta che il Comune di Siracusa prende parte, anche se in qualità di uditore, ad una conferenza dei servizi chiamata ad occuparsi dell’area industriale di Siracusa- afferma l’assessore Italia-. Ascolteremo con attenzione e successivamente vigileremo sul rispetto delle prescrizioni imposte dal Ministero, e sulla tempistica delle loro applicazioni”.

Giulio Perotti


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo