fbpx

Siracusa, intervento al Porto piccolo: rimosse imbarcazioni abbandonate

Ad intervenire sono stati gli operai della Tekra che, oltre a raccogliere i rifiuti, hanno rimosso alcuni relitti di imbarcazioni da diporto danneggiate e abbandonate sulla banchina

È iniziato stamattina un intervento di pulizia di riva Porto Lachio (noto come sbarcadero Santa Lucia) e della vicina spiaggia libera. Ad intervenire sono stati gli operai della Tekra che, oltre a raccogliere i rifiuti, hanno rimosso alcuni relitti di imbarcazioni da diporto danneggiate e abbandonate sulla banchina. La pulizia consentirà anche di migliorare la fruizione del mare in questi mesi estivi.

“Dopo le numerose richieste da parte dei residenti e degli avventori della spiaggetta – afferma l’assessore all’Igiene urbana, Andrea Buccheri – e dopo un accurato sopralluogo con i tecnici dell’ufficio Ambiente e della Tekra, abbiamo provveduto ad iniziare i lavori per la rimozione delle carcasse delle imbarcazioni abbandonate. Alla luce delle esigenze determinate dal necessario distanziamento sociale causato dalla pandemia, abbiamo ritenuto necessario restituire alla libera fruizione l’intero arenile e l’intera banchina dello sbarcadero. I bagnanti avranno così più spazio e a loro disposizione e potranno distribuirsi sull’arenile nel rispetto delle misure anti-contagio”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo