In tendenza

Siracusa, la Bng paghi le gratifiche natalizie: affondo della Fillea Cgil

Il segretario Salvo Carnevale chiede maggiore rispetto per i lavoratori e più controllo da parte delle grandi committenti

La Bng paghi le gratifiche natalizie. Il monito arriva dal segretario provinciale della Fillea Cgil di Siracusa, Salvo Carnevale. Il sindacalista chiede quindi maggiori controlli per l’azienda che opera all’interno dello stabilimento Eni di Priolo Gargallo anche perchè a suo dire la stessa Bng sarebbe quattro mesi indietro con gli accantonamenti che dovranno essere pagati a luglio.

In queste condizioni – dice Carnevale – si vedrà negare il Durc già a febbraio, il che li porrebbe fuori dalle regole e con lo stop dei lavori. A nessuno sarebbe concesso – almeno dentro la zona industriale – una tale anarchia, anche perché le committenti hanno la responsabilità solidale (questa è la definizione tecnica) su tutto il dovuto contrattuale: in pratica, se manca qualcosa deve garantire il committente industriale, come accaduto spesso in passato. Un ruolo importante devono giocarlo, quindi, Edilcassa Sicilia e Eni.”

Per Carnevale, inoltre, in questo momento in cui si sta discutendo del futuro dell’intera area industriale, “sarebbe anche ora di discutere di qualità dei lavori e di rispetto dei contratti e quindi degli operai


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo