Siracusa, la Cisl chiede alla Regione un impegno concreto per i lavoratori del Libero Consorzio

In vista dell’incontro che si terrà oggi pomeriggio della Conferenza Regione – Autonomie Locali con la presenza dei Commissari dei Liberi Consorzi e delle Città Metropolitane

Auspichiamo che dalla Regione giunga l’impegno concreto per l’erogazione dei fondi destinati alla copertura delle mensilità di novembre, dicembre e tredicesima in favore dei dipendenti del Libero Consorzio”. A ribadirlo è stato il segretario generale della Funzione pubblica della Cisl di Ragusa e Siracusa, Daniele Passanisi, in vista dell’incontro che si terrà oggi pomeriggio della Conferenza Regione – Autonomie Locali con la presenza dei Commissari dei Liberi Consorzi e delle Città Metropolitane.

Un’incontro ottenuto grazie all’audizione delle organizzazioni sindacali in Commissione Bilancio all’Ars, con la presenza degli Assessori Armao e Grasso, a seguito della quale i lavoratori dell’ex Provincia hanno deciso di sospendere l’assemblea, restando però in stato di agitazione. “Confronti richiesti ed ottenuti dalla Cisl che devono giungere adesso ad un risultato concreto: lo stanziamento delle somme per il pagamento degli stipendi arretrati ai lavoratori dell’ex Provincia – ha detto Passanisi – che rischiano di trascorrere le vacanze natalizie ed il Capodanno senza avere percepito quanto atteso. Lavoratori che potrebbero, in assenza di una svolta da parte della Regione, restare concretamente senza stipendi fino al prossimo mese di marzo, quando si dovranno operare gli assestamenti al bilancio regionale. Chiediamo dunque un sussulto di dignità dalla classe politica regionale, in favore di chi come i lavoratori dell’ex Provincia, nonostante tali disagi continuano in maniera quotidiana a garantire all’utenza tutti i servizi dovuti di un Ente che è stato svuotato di ogni competenza”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo