fbpx

Siracusa, la “lunga notte delle chiese” diventa virtuale

La manifestazione di quest’anno sarà sul tema "la bellezza", partendo dall’interrogativo: “ Da quale Bellezza mi lascio ferire?

Anche quest’anno, il 5 giugno 2020, con una modalità diversa rispetto agli altri anni, si celebra la “lunga notte delle chiese”, a cui prenderà parte anche la basilica Santuario Madonna delle Lacrime di Siracusa.

L’evento, organizzato dall’associazione BellunoLaNotte.com con la collaborazione delle Chiese e delle Diocesi partecipanti, propone la notte bianca dei luoghi di culto coniugando preghiera, musica, arte, cultura, in chiave di riflessione e spiritualità.

La manifestazione di quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, sarà celebrata nella versione digitale, sul tema “la bellezza”, partendo dall’interrogativo: “ Da quale Bellezza mi lascio ferire?

Sul sito ufficiale https://www.lunganottedellechiese.com/ e sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/lunganottedellechiese/ verranno pubblicati i contributi delle varie realtà ecclesiali che hanno aderito.

Il contributo del Santuario di Siracusa è stato curato dal Gruppo di preghiera Madonna delle Lacrime con un video che è già visibile sulla pagina facebook del Santuario(@madonnadellelacrime.it (https://www.facebook.com/1552567078332412/videos/1230001580672200/).

Piccole gocce di carità e di speranza vengono distribuite giornalmente a tante famiglie presso la Casa Carità del Santuario della Madonna delle Lacrime, ascoltando e aiutando tante famiglie e persone sole, grazie alla collaborazione di persone sensibili al sussurro di aiuto di chi è nella necessità.

Grazie all’aiuto del Banco Alimentare e di tanti fedeli – da settembre 2019 a maggio 2020 – è stato possibile consegnare oltre 700 pacchi con alimenti di vario genere per adulti e per bambini pannolini, omogeneizzati, biscotti per il latte e prodotti per l’igiene personale.

Il tempo di Pasqua è stato il periodo più difficile, ma anche quello più ricco di umanità, che ha permesso di intessere con gli amici della Casa Carità legami più forti anche se solo telefonicamente, per ascoltare e dare conforto.

Nel periodo covid, grazie alla genialità della Caritas Diocesana, le donazioni ricevute dal Santuario sono state recapitate a domicilio, comprovando che le difficoltà, se vissute con fede, hanno la forza di unire e rinsaldare veri e autentici rapporti di amicizia.

Il Rettore del Santuario ha espresso gratitudine alle tante persone che ormai, quasi settimanalmente, danno offerte o fanno trovare pacchi di viveri sul tavolino posto davanti alla Madonna delle Lacrime. Particolare riconoscenza ai volontari per lo spirito di fraternità e serenità con cui si mettono a servizio dei fratelli e delle sorelle di Gesù che ha affidato alla Madonna come figli suoi ai piedi della sua Croce.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo