In tendenza

Siracusa, la morte di Valeria Pandolfo. La madre Mirella a “Chi l’ha visto”: “ho lanciato l’allarme, non sono riuscita a salvarla”

Nella storia raccontata in diretta sono emerse situazioni che appaiono incredibili, su internet sono ancora presenti video terribili di lei caricati sui social. Subito dopo la morte. Ed è veramente agghiacciante

Non riescono a dare una risposta alla sua morte, i familiari di Valeria Pandolfo. Ieri sera su Rai3 la madre, Mirella Abela, ha raccontato nel corso della trasmissione “Chi l’ha Visto?” condotto da Federica Sciarelli, le circostanze che hanno portato la figlia 40enne al decesso, misterioso. Ha raccontato soprattutto la sua storia. Abela chiede che sia fatta chiarezza: “un uomo si è introdotto nella sua vita attraverso i social, ho lanciato l’allarme ma non sono riuscita a salvarla – ha detto la mamma – voglio sapere come ha perso la vita dopo che è andata via con lui”.

Nella storia raccontata in diretta sono emerse situazioni che appaiono incredibili, su internet sono ancora presenti video terribili di lei caricati sui social. Subito dopo la morte. Ed è veramente agghiacciante. Così come agghiaccianti sono i messaggi Whatsapp con cui il compagno Marcus comunica alla madre la morte della figlia. Con un messaggio (“se non ci credi ti faccio vedere il certificato”).

Nel 2019 Valeria inizia una relazione che desta preoccupazione nella famiglia, viene inserita in gruppi Whatsapp spesso a sfondo sessuale e anche la madre Mirella viene presa di mira con messaggi minatori.

Il compagno è un 47enne di Prata Sannita, in provincia di Caserta, che porta via Valeria dalla Sicilia nonostante la denuncia per circonvenzione di incapace presentata dalla madre (che chiede un Tso, non approvato dal medico) e che ora pretende chiarezza e una spiegazione a quella che sembra una morte assurda.

Per vedere la puntata a partire da 1h21 minuti a questo link


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo