In tendenza

Siracusa, La storia di Elias e Muhamed: il Mediterraneo prima come via di fuga, oggi come campo di regata per i mondiali di vela

Il loro rapporto con il mare è fatto di speranza, di paura, di morte. Il flusso continuo di uomini, donne e bambini che dalla Libia tenta di raggiungere le coste siciliane, è interrotto soltanto dalla conta delle vittime e dai racconti di violenze e sofferenze. Da una sponda all’altra del Mediterraneo può accadere di tutto. In quelle acque tanti migranti,

icon paywall

Questo contenuto è riservato agli abbonati premium

Accesso a tutti i contenuti del sito
DISDICI QUANDO VUOI

Il servizio premium sarà presto disponibile.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni