In tendenza

Siracusa, L&C rompe il silenzio ma non chiarisce sul sostegno a Italia: presto nuova assemblea

Il movimento politico ha incontrato il primo cittadino ma non ha ancora chiarito la propria posizione in merito al sostegno o meno all'amministrazione

All’esito dell’ incontro tenutosi nella giornata odierna tra il sindaco Francesco Italia ed il Presidente L&C Giovanni Randazzo – si legge nella striminzita nota di L&C -, il Direttivo di detta Associazione  ha ritenuto la necessità di procedere alla convocazione di una prossima assemblea per riferire quanto discusso ed acquisire le opportune relative determinazioni.”

Finalmente un cenno ufficiale è arrivato. Non chiarisce quale sia la reale posizione di Lealtà & Condivisione ma al contrario conferma come il movimento politico guidato dall’ex vice sindaco Giovanni Randazzo viva tra l’incertezza e la voglia di proseguire l’azione amministrativa (in primis i due assessori Rita Gentile e Carlo Gradenigo) da una parte e le titubanze sul poter arrivare fino al 2023 al fianco di un’amministrazione e di un sindaco in cui non si ripone piena fiducia.

Tanto da nicchiare sul possibile sostegno in caso di una ricandidatura di Italia. Una cosa è certa: il dibattito all’interno di L&C è acceso e per chiarire se il movimento politico sosterrà ancora l’amministrazione, l’abbandonerà o addirittura manterrà – ma a titolo personale – i due assessori prendendo le distanze è ancora da chiarire.  E per farlo sarà necessario un nuovo incontro tra gli associati, il quarto in due settimane.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo