In tendenza

Siracusa, le scuole superiori tornano in aula ma c’è chi protesta. Il sit-in degli alunni

Le motivazioni sono tutte legate all'emergenza Covid

Scarsa partecipazione alla manifestazione organizzata, questa mattina, dai ragazzi della Rete degli studenti medi in largo XXV Luglio a Siracusa. Mentre la campanella, dopo mesi, torna a suonare anche nei licei e scuole professionali, loro si sono dati appuntamento per un sit-in di protesta che, stando alle loro parole, potrebbe essere il primo di una serie.

Le motivazioni sono tutte legate all’emergenza Covid. “Nonostante tutte le attenzioni del personale scolastico, non ci sentiamo sicuri” – dice la coordinatrice provinciale della Rete. I ragazzi chiedono principalmente screening periodici e mezzi di trasporto raddoppiati. “Non è una scusa per non tornare a scuola – assicurano – Noi non vogliamo continuare con la didattica a distanza perchè l’apprendimento in presenza è un’altra cosa. Il nostro desiderio più grande è tornare in aula, ma in sicurezza”. QUI l’intervista video


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo