fbpx

Bollo auto, al via procedura esenzione per i redditi più bassi

Siracusa, Lealtà e Condivisione chiede di potenziare la mobilità sostenibile: oggi in Giunta il piano

Oggi a Palazzo Vermexio approderà lo studio del settore mobilità che prevede l'istituzione di 15 nuovi chilometri di piste ciclabili all'interno del tessuto cittadino

Subito percorsi e piste ciclabili a Siracusa. A chiederlo con una nota è il movimento Lealtà e Condivisione che – così come fatto dal neonato raggruppamento di cittadini e associazioni “Circolare Siracusa” – chiede un cambio di marcia all’amministrazione già a partire dalla “Fase 2” che sta contraddistinguendo l’emergenza da Covid- 19.

Questa – sottolinea Lealtà e Condivisione – deve essere l’occasione per fare un balzo in avanti, manifestando con segni inequivocabili e chiari la volontà di cambiare rotta, promuovendo la mobilità pedonale e ciclistica, da affiancare ad un deciso potenziamento dei trasporti pubblici. Cominciando dal mettere in campo una rete ciclabile di emergenza, realizzabile con semplici interventi di segnaletica orizzontale e verticale e a costi bassissimi.” E proprio per questo senza mezzi termini il movimento che in Giunta ha prima avuto il vice sindaco Giovanni Randazzo e che ora è rappresentato dall’assessore Rita Gentile, chiede un atto di coraggio all’amministrazione, invitandola a “tirare fuori dal cassetto” il Piano per la mobilità sostenibile.

E in effetti qualcosa in merito sembra muoversi, anzi, sembra vicina a prendere vita perchè proprio stamattina, in occasione dell’ennesima riunione di Giunta, sul tavolo dell’amministrazione approderà la proposta del settore Mobilità, guidato dall’assessore Maura Fontana, con cui si vogliono istituire 15 nuovi chilometri di piste ciclabili urbane – come previsto anche dai finanziamenti di Agenda Urbana – che andrebbero a sommarsi alla già presente (ma tutt’ora chiusa per ragioni di sicurezza sanitaria) pista ciclabile “Rossana Maiorca”. Un piano che prevede due dorsali che tagliano la città da Nord a Sud e che si concludono nel centro storico a cui si aggiunge un altro itinerario chiamato “Siracusa – Fontane Bianche”.

Insomma, il Comune sembra pronto a cambiare marcia, o forse sarebbe meglio dire… rapporto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo