In tendenza

Siracusa, Luca Miceli lascia la presidenza dell’associazione Tfm a Renato Messineo

Il presidente uscente fa un resoconto del proprio mandato, ricapitolando i successi raccolti dall'associazione negli ultimi anni

Cambio della guardia alla presidenza dell’associazione Tfm (Terrauzza, Fanusa, Milocca). Luca Miceli, infatti lascia il testimone consegnandolo nelle mani di Renato Messineo. “Oggi non è un giorno come gli altri per me – dice Miceli –consegno il mio ruolo di presidente dell’associazione Tfm dopo tanti anni in cui mi sono battuto spontaneamente e da volontario per il nostro territorio”.

Miceli ricorda gli inizi dell’associazione Tfm, nata nel 2013 insieme con i soci Maurizio Stefanini e Francesco Santuccio, ma sotto forma di comitato. “Dopo aver raccolto le redini da Francesco Santuccio – dice ancora- ho provato in questi anni a dare il massimo, cercando di trovare tempo, forza e soluzioni a favore dello sviluppo delle nostre terre. Talvolta ho ricevuto elogi, altre volte critiche, quello su cui ho fatto fulcro è sempre stato l’amore infinito per la mia terra. Se sono riuscito ad ottenere qualcosa? È sempre stato grazie al lavoro di squadra del nostro Consiglio Direttivo”.

E tra i successi raccolti durante la propria presidenza, Miceli ricorda quelli dello sviluppo della gestione della raccolta differenziata; i lavori di recupero, pulizia e messa in sicurezza della costa; aver prolungato la fruibilità del parco Oasi Fanusa; aver interagito con le forze politiche e con Enti preposti sul nostro territorio, oltre alle strisce pedonali sulla SP58, gli stalli dei Bus e la lotta all’inciviltà, al vandalismo e all’ignoranza.

Vi assicuro che non è facile, da volontario – spiega – assorbire tutte queste annose problematiche che accusa il territorio. Mi sento di passare la palla all’amico Renato, che saprà sicuramente proseguire e scrivere pagine di storia, denunce e speriamo vittorie. Il mio nuovo ruolo sarà quello di Vicepresidente, carica che ricoprirò col massimo impegno e dedizione, sia da vice presidente che da Ispettore ambientale comunale. Quello che posso augurarmi è che tra qualche anno si veda il lavoro “invisibile” che noi soci facciamo quotidianamente. Auguro a Renato Messineo il meglio e tanta fortuna in questo nuovo incarico e ringrazio uno per uno i consiglieri dell’associazione, ai quali sono oramai legato da tanti anni, sia i nuovi che quelli che ne hanno fatto parte in passato e voglio citare Mariagrazia D’Alberti, Giuseppe Bologna, Giancarlo Russo, Dario Candela. La TFM riparte, si ristruttura e si rinforza per il bene delle nostre terre! Andiamo avanti nelle nostre denunce e battaglie a favore del territorio e dei suoi residenti. Chiudo col nostro vecchio motto: “la nostra Volontà per la Nostra civiltà”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo