In tendenza

Siracusa, l’ultimo saluto a “Maddy”, un sorriso spento troppo presto: “Maddalena è stata sorriso, allegria, forza, tenace”

Per l’ultimo saluto c’erano tutti: la famiglia, gli amici, i compagni di scuola e il mondo dello sport di cui Maddalena faceva parte

Volti rigati dalle lacrime e una chiesa gremita, oggi pomeriggio, al Santuario della Madonna delle lacrime, in cui sono stati celebrati i funerali di Maddalena Galeano, la 18enne vittima di un incidente stradale alla Pizzuta. Per l’ultimo saluto c’erano tutti: la famiglia, gli amici, i compagni di scuola e il mondo dello sport di cui Maddalena faceva parte.

Tanto dolore per un sorriso spento troppo presto. “Oggi tanto dolore – le parole durante l’omelia di don Luigi Corciulo – oggi si sente il peso delle lacrime. In questi giorni di dolore ci chiediamo perché, eppure durante il suo calvario Dio si aggrappa a noi e a una porzione di speranza ma soprattutto di amore. A volte facciamo fatica a trovare l’immagine di Dio che ci ha promesso di prendersi cura di noi. Ma questo è il mistero della fede. Maddalena è stata sorriso, allegria, forza, tenace. Non possiamo cancellare il suo sorriso e non possiamo spegnere il fuoco del suo amore. Vogliamo essere per sempre la sua terra”.

Al termine della Santa Messa palloncini bianchi in cielo, fin lassù. Fino a Maddalena. La famiglia ha deciso di compiere un gesto di altruismo donando gli organi.

La Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta per omicidio stradale e, attraverso il Pm di turno Violetta Leonardi, titolare dell’indagine, ha disposto il sequestro dei mezzi coinvolti nell’impatto. La conducente dell’auto, stando ad alcune ricostruzioni era sotto shock dopo l’incidente stradale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo