In tendenza

Siracusa, maggiore attenzione per le zone balneari: il monito di Alfredo Foti al Comune

L'ex amministratore chiede al Comune un maggiore impegno e l'impiego di maggiori risorse per quanto riguarda il diserbo, la manutenzione stradale e l'apposizione di nuova segnaletica stradale

Investire somme in bilancio da destinare alle zone balneari che versano in uno stato di evidente affanno ed abbandono, valorizzando di fatto quelle aree che dopo il centro storico di Ortigia e il parco della Neapolis, sono la principale attrazione turistica della nostra città, con un mare blu cobalto e cristallino. A chiederlo è l’ex assessore ai Lavori Pubblici di Siracusa, Alfredo Foti

Se non fosse per il servizio di raccolta dell’indifferenziata, non si noterebbe la presenza purtroppo dell’amministrazione – tuona l’ex assessore -. La segnaletica orizzontale e verticale è vetusta ed assente, le condizioni del manto stradale ad Ognina ad esempio, sono disastrose e costituiscono un pericolo per la pubblica incolumità, non si capisce poi perché non siano presenti cestini porta rifiuti e per deiezioni canine. Per non parlare poi di diserbo e spiazzamento che lascia a dir poco a desiderare. Io sono il primo a comprendere le difficoltà economiche delle casse comunali, ma la spesa e le risorse che andrebbero usate e gestite con maggior attenzione e parsimonia, andrebbero suddivise con priorità ed oculatezza su tutto il territorio comunale.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo