In tendenza

Siracusa, morirono in un incidente in Ortigia: respinta la richiesta di patteggiamento

Il conducente dell’auto aveva perso il controllo del mezzo andandosi a schiantare contro un pilone, due giovani persero la vita

Da sin: Di Maria e Fazzina

“Pena incongrua”: per questo motivo è stata respinta la richiesta di patteggiamento a 4 anni di carcere per omicidio stradale di Andrea Giunta, il conducente dell’auto che tra il 6 e il 7 dicembre del 2019 in Ortigia perse il controllo del mezzo andandosi a schiantare contro un pilone agli archi di uscita dall’isola.

Fu necessario l’intervento dei Vigili del fuoco per liberare i giovani dalle lamiere e affidarli al 118 per essere trasportato all’ospedale Umberto I, ma troppo tardi: morirono Benedetto (Benny) Di Maria (22 anni) e Loris Fazzina (20 anni).

Quanto ai feriti, a uno venne asportata la milza, uno venne ricoverato in Chirurgia con una prognosi di 40 giorni per pneumotorace e un altro in Ortopedia per la frattura al femore e pneumotorace, anche per lui 40 giorni di prognosi. Le famiglie dei due giovani deceduti e dei feriti – difese dagli avvocati Emanuele Gionfriddo e Paolo Tuttoilmondo – si erano già dichiarate contrarie al patteggiamento in quanto la pena sarebbe insufficiente rispetto alle conseguenze dell’incidente. Prossima udienza il 28 ottobre.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo