In tendenza

Siracusa, morte di Renzo Formosa: condanna ridotta a 2 anni e 4 mesi

Revocate le statuizioni civili disposte in favore delle parti civili e l'interdizione dai pubblici uffici nei confronti dell'imputato, con la sostituzione della sanzione accessoria della revoca della patente con la sospensione della stessa per 2 anni e 4 mesi

A sette anni dal tragico incidente che ha portato alla morte di Renzo Formosa, oggi a Catania si è chiuso il processo di Appello nei confronti di Santo Salerno. Il Pm titolare dell’indagine, Tony Nicastro, aveva chiesto la conferma della sentenza di primo grado nei confronti dell’imputato (condannato a 4 anni), mentre la difesa ne chiedeva la piena assoluzione escludendo profili di colpa per il proprio assistito.

La Corte d’Appello, all’esito della Camera di Consiglio, ha riformato la sentenza di primo grado (datata luglio 2020) rideterminando la pena inflitta nei suoi confronti pari a 2 anni e 4 mesi di reclusione, ridotta per il rito abbreviato.

Revocate le statuizioni civili disposte in favore delle parti civili e l’interdizione dai pubblici uffici nei confronti dell’imputato, con la sostituzione della sanzione accessoria della revoca della patente con la sospensione della stessa per 2 anni e 4 mesi.

Il terribile incidente stradale dove perse la vita l’allora 15enne Renzo, avvenne in via Bartolomeo Cannizzo, quando il giovane a bordo del proprio scooter e intento a tornare a casa venne centrato dall’auto di Salerno, riportando gravi lesioni che – dopo un giorno di agonia in ospedale – ne determinarono il decesso.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni