In tendenza

Siracusa, Movimento Res: Marco Zappulla nominato nuovo coordinatore

A guidare questa fase di rilancio è stato chiamato Marco Zappulla, già presidente per diversi anni della Consulta Giovanile del Comune di Siracusa

Nato ormai da qualche anno, il movimento Res, attingendo all’origine latina del termine, si propone nei suoi fini sociali più responsabilità, più capacità di restare uniti, più resilienza rispetto a un momento storico di grande difficoltà per l’Italia e per il mondo. Secondo Res, Siracusa merita un posto di primo piano partendo già dalla sua felice posizione geografica e poggiando su una storia grande di oltre 2750 anni. A guidare questa fase di rilancio è stato chiamato Marco Zappulla, già presidente per diversi anni della Consulta Giovanile del Comune di Siracusa.

Ovviamente non può esservi un cronoprogramma ben definito, visto che purtroppo gli scenari in Italia cambiano colore quasi ogni giorno, ma già vi è nel neo-coordinatore Zappulla la precisa volontà di continuare nella valorizzazione di Siracusa e delle sue risorse chiamando soprattutto i giovani al ruolo di protagonisti del futuro in quanto prossima classe dirigente. In tale ottica, egli intende farsi promotore di un webinar che sia già illustrativo di una linea d’azione piena di proposte, di analisi, di idee che Zappulla vorrebbe fossero il più possibile condivise: una prospettiva che va incoraggiata e che può dare nuova linfa a una Siracusa per ora in declino.

“Sono molto orgoglioso di questa scelta caduta sulla mia persona – ha affermato Marco Zappulla – perché in una fase di grande disorientamento per i cittadini di Siracusa è utile far nascere dei movimenti e delle associazioni che consentano a chi ha buona volontà e idee da portare avanti di interfacciarsi con la Pubblica Amministrazione e anche con realtà fuori da quella siracusana. In una Siracusa già in crisi, è tempo che rinascano, nel pieno rispetto delle norme anti covid, le iniziative culturali, le valorizzazioni dei giovani artisti, l’interazione fra le persone, dando valore anche ai percorsi scolastici e universitari”. “Se abbiamo deciso di rimanere in questa città è perché siamo convinti che scappare non sia una soluzione, dovendosi piuttosto modificare le cose che non vanno qui in loco, attingendo alle migliori risorse umane e territoriali”.

Dal canto suo, il deputato regionale On. Giovanni Cafeo, che qualche anno fa è stato ideatore del movimento Res, ha dichiarato: “Siccome le idee camminano sulle gambe degli uomini, non è casuale che la scelta di Marco Zappulla al coordinamento di Res sia una traccia chiara ed evidente di come la preparazione, l’impegno di cittadinanza attiva e la formazione culturale siano segni di riconoscimento per una realtà che deve ormai bandire dilettantismi e qualunquismi. Zappulla rappresenta uno dei giovani migliori della città e può incarnare benissimo il futuro che gli stiamo affidando”.

A chiudere le dichiarazioni, quella di Tiziano Spada, da sempre impegnato in politica, e anch’egli ideatore del movimento Res: “Con Marco ci raccorderemo per ogni iniziativa che possa essere utile al rilancio di Siracusa, puntando sempre sui giovani più preparati e attenti in quanto a sensibilità ambientale, sociale e culturale. Non risparmieremo critiche laddove necessario e ci manterremo sempre a stretto contatto con la cittadinanza che deve riconoscere in Res un riferimento diretto utile per le diverse esigenze.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo