Siracusa, il museo del Cinema di Romeo donato al Comune: nuova casa nella chiesa dei Cavalieri di Malta

Pellicole, macchine da presa e altri oggetti di grande valore e che adesso vengono donati alla città così da arricchirne il patrimonio culturale

Sarà la chiesa dei Cavalieri di Malta ad ospitare il nuovo “Museo del cinema di Siracusa”. Oggi la Giunta con apposita delibera ha accettato la donazione di grande pregio di Remo Romeo medaglia d’argento del presidente della Repubblica quale benemerito della cultura e dell’arte. L’attuale museo è in via Alagona, sempre in Ortigia, gestito privatamente dallo stesso Romeo che negli anni ha collezionato una serie di pezzi unici nel proprio genere e che racchiudono la storia del cinema dagli albori ai giorni nostri.

Pellicole, macchine da presa e altri oggetti di grande valore e che adesso vengono donati alla città così da arricchirne il patrimonio culturale. L’attuale percorso museale si snoda tra cineprese mute e sonore di inizio secolo, proiettori della stessa epoca e accessori quali moviole, obiettivi, titolatrici. Più di 10.000 reperti (proiettori, macchine cine-fotografiche, registratori) esposti in 12 sale oltre a una biblioteca, vero e proprio punto di incontro per studenti provenienti da tutta Italia, studiosi e appassionati dell’arte cinematografica, con oltre 12.000 volumi e riviste su cinema, teatro, televisione e fotografia oltre che manifesti, locandine, cimeli e altre curiosità.

Un grazie di cuore a Remo Romeo – afferma l’assessore alla Cultura Fabio Granata – per aver raccolto con passione straordinaria nel suo museo del Cinema tasselli storici straordinari della storia della produzione cinematografica e fotografica del 900 e averli con generosità donati alla sua Siracusa. Un lascito che, insieme a Francesco Italia e alla nostra Giunta, accogliamo con gioia e che ci impegniamo a valorizzare al meglio per i nostri cittadini e per i viaggiatori. Una bella pagina di cittadinanza attiva e di socializzazione di un grande Patrimonio materiale e immateriale legato all’arte del cinema e della fotografia”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo