In tendenza

Siracusa, nasconde la droga in bocca ed evita di parlare durante la perquisizione: arresto e sequestri in via Algeri

Nel corso della perquisizione, l’uomo evitatava di parlare e quando lo faceva, quasi biascicava

Nell’ambito del contrasto della vendita e del consumo di sostanze stupefacenti nelle cosiddette piazze dello spaccio siracusane che quotidianamente impegna gli uffici operativi della Questura aretusea, gli agenti della Squadra Mobile e delle Volanti, con l’ausilio del Nucleo cinofili di Catania e della Polizia Scientifica, hanno arrestato Christian Gugliotta, siracusano di 32 anni, già conosciuto alle forze di polizia, colto in flagranza per il reato di detenzione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Clicca Qui per vedere il video dell’operazione

In particolare, nella mattinata di ieri, gli agenti, con l’aiuto dell’unità cinofila “App” hanno effettuato degli approfonditi controlli in uno dei condomini di via Algeri, nota piazza di spaccio siracusana. I poliziotti, una volta entrati nello stabile, hanno bloccato un “cliente” che aveva appena acquistato dosi di sostanza stupefacente e si sono subito diretti sul terrazzo del condominio, dove hanno sorpreso un uomo che, accovacciato nell’ultima rampa delle scale, tentava di sottrarsi al controllo di polizia.

Bloccato prontamente, l’uomo è stato sottoposto a perquisizione personale, a seguito della quale è stato trovato in possesso di un sacchetto in cellophane contente 47 dosi di marijuana, hashish e cocaina nonchè circa 700 euro in denaro contante, probabile provento dell’attività di spaccio.

Nel corso della perquisizione, l’uomo evitatava di parlare e quando lo faceva, quasi biascicava; questo comportamento ha insospettito gli agenti che hanno capito subito che poteva nascondere altra droga. L’intuizione degli uomini della Squadra Mobile non è stata disattesa poiché, a seguito della richiesta di togliere la “mascherina” che indossava e di aprire la bocca, l’uomo ha sputato ben 18 dosi di cocaina.

L’intervento di polizia ha permesso di rinvenire e sequestrare complessivamente 6,5 grammi di cocaina, 6 grammi di hashish e 23 grammi di marijuana per un valore commerciale complessivo pari a più di 1000 euro.

Dopo le incombenze di rito, l’arrestato è stato posto ai domiciliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo