In tendenza

Siracusa, nervi tesi in FdI: Castagnino punzecchia il commissario provinciale e propone Bufardeci sindaco

Il commissario Giuseppe Napoli si era promosso di convocare il tavolo del centrodestra rispondendo all'appello di Vaccarisi (Forza Italia), ma Castagnino e il gruppo che ha sostenuto la candidatura di Carlo Auteri alle regionali si sente "scavalcato" nelle decisioni

Fibrillazioni politiche a Siracusa in Fratelli d’Italia. Le parole del commissario provinciale Peppe Napoli, che aveva accolto la proposta del commissario cittadino di Forza italia, Gianmarco Vaccarisi, di convocare un tavolo del centrodestra per iniziare a intavolare una discussione in vista delle amministrative 2023 a Siracusa, non sono andate giù a Salvatore Castagnino, già consigliere comunale che ha sostenuto la candidatura (e l’elezione) alle recenti regionali di Carlo Auteri.

Napoli con una sua nota ufficiale aveva detto di voler prendere “personalmente l’impegno di contattare nei prossimi giorni i vertici dei partiti della coalizione di Centrodestra al fine di concordare un primo incontro“, ma Castagnino non ha gradito questo protagonismo del commissario provinciale, sentendosi scavalcato (lui e il gruppo che ha sostenuto Auteri) nelle decisioni

Apprendo con piacere – dice Castagnino – che il Commissario Giuseppe Napoli ha preso un impegno a contattare l’intero centro destra, linea da seguire per serrare le fila ed affrontare le prossime competizioni elettorali. Confesso che io e l’intera squadra che ha sostenuto il deputato Auteri siamo all’oscuro di cosa voglia proporre al centrodestra unito il commissario e credo che prima di sedersi a tavola con gli ospiti invitati, una famiglia stabilisca cosa offrire agli stessi.”

Parole tutt’altro che al miele quelle dell’ex consigliere comunale che di fatto lancia un pesante affondo nei confronti del leader provinciale del partito, invitandolo a più miti consigli e soprattutto a una maggiore condivisione delle proposte. “Sono sicuro che questo passaggio sia sfuggito ma rimedierà nell’immediato”, dice ancora Castagnino che poi non troppo a sorpresa lancia come possibile candidato l’ex sindaco di Siracusa e vice presidente della Regione, Titti Bufardeci. “Il centrodestra ha sicuramente figure di alto spessore come quella di Bufardeci – ha concluso – con cui ho iniziato il mio percorso da eletto nel 2004 ed ho poi proseguito ininterrottamente fino alle ultime amministrative, ma mi chiedo cosa risponderebbe Napoli se tale nome venisse bocciato dal centrodestra? Posso saperlo prima o devo aspettare un articolo pubblicato?


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni