In tendenza

Siracusa, novellame sotto misura: sequestro e sanzione della Guardia Costiera

Il prodotto è stato posto sotto sequestro in attesa del controllo del personale del Servizio veterinario dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa; ciò per stabilirne l’eventuale non idoneità al consumo umano e, quindi, essere successivamente avviato alla distruzione

Continua l’azione di contrasto della commercializzazione illegale di prodotti ittici sottomisura da parte della Capitaneria di Porto di Siracusa. I militari della Guardia Costiera nella giornata di oggi, hanno effettuato diversi controlli in pescherie insistenti nel territorio di giurisdizione, accertando la presenza di novellame (giovani pesci nei primi stadi di sviluppo post-larvale) ed altro prodotto ittico posto in vendita al di sotto della taglia minima prevista dalla normativa vigente.

Ad un titolare di un esercizio commerciale è stata comminata la prevista sanzione amministrativa ed il prodotto ittico sottomisura è stato posto sotto sequestro in attesa del controllo del personale del Servizio veterinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa; ciò per stabilirne l’eventuale non idoneità al consumo umano e, quindi, essere successivamente avviato alla distruzione.

L’attività di vigilanza posta in essere dagli uomini e dalle donne della Guardia Costiera di Siracusa contro gli illeciti in materia di pesca e commercializzazione illegale di prodotti ittici sottomisura garantisce il rispetto delle leggi a tutela dell’habitat marino ed a salvaguardare la salute dei consumatori.

La Capitaneria di porto di Siracusa, coglie l’occasione per ricordare che lo sfruttamento indiscriminato, la cattura del novellame e, quindi, del pesce sottomisura, oltre a comportare una violazione di legge, impedisce alle specie ittiche dei nostri mari di riprodursi e raggiungere la taglia minima consentita per essere commercializzate.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo