In tendenza

Siracusa, nuovo Dpcm. Ecco quali sport sono consentiti

Chiuse palestre, piscine, centri termali e centri benessere

Restrizioni anche nel mondo dello sport sono state introdotte dal Dpcm firmato ieri dal premier Giuseppe Conte. Vietati da oggi, e fino al 24 novembre, tutti gli sport di contatto a livello dilettantistico, chiuso palestre, piscine, centri natatori e centri benessere e negato l’accesso al pubblico negli stadi e palazzetti per ogni evento sportivo. Le competizioni sportive tornano dunque a svolgersi a porte chiuse, dopo che nelle ultime settimane era stato autorizzato l’ingresso a 1000 spettatori per le partite di calcio e per gli altri eventi.

Attività motorie e sport di base possono essere svolte presso centri sportivi e circoli all’aperto, rispettando il distanziamento e non creando assembramenti. Sarà possibile svolgere solo allenamenti e attività sportiva di base a livello individuale. Gli allenamenti per sport di squadra, quindi, potranno svolgersi in forma individuale.

Le leghe nazionali dilettanti di sport di contatto possono continuare regolarmente la loro attività. L’attività motoria e quella sportiva di base restano consentite in centri e circoli sportivi esclusivamente all’aperto, previo rispetto del distanziamento.

Tra le attività consentite il tennis e padel, che non rientrando nelle categorie degli sport di contatto, potranno continuare solo in centri e circoli sportivi all’aperto, previo rispetto dei protocolli di sicurezza.

Gli impianti sciistici andranno chiusi. La scuola di pattinaggio su ghiaccio all’aperto, ma solo in forma individuale. Le attività di yoga e pilates, come ogni altra attività motoria, possono essere svolte esclusivamente in centri o circoli sportivi all’aperto. Il tendone tensostatico o campi con coperture pressostatiche sono da equipararsi ad un locale al chiuso.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo