In tendenza

Siracusa, nuovo terremoto al Vermexio: si dimette l’assessore Maura Fontana

Resta ancora da capire se "Amo Siracusa" e Gaetano Cutrufo (che rappresenta anche una parte del Pd) resteranno a sostegno dell'amministrazione comunale

Sorpresa: l’assessore Maura Fontana si dimette e a questo punto non è certo che “Amo Siracusa” e Gaetano Cutrufo restino ancora a supporto del sindaco Italia. Una nuova scossa tellurica ha quindi svegliato oggi Palazzo Vermexio, con l’assessore alla Viabilità e Servizi Sociali che ha presentato le proprie dimissioni.

Nessun commento, per il momento, dalla diretta interessata, ma pare che l’ormai ex componente della Giunta abbia maturato la propria scelta in virtù di un rapporto logoratosi con il primo cittadino. Le dimissioni, da quanto si apprende, sarebbero pronte da giorni, ma l’ex assessore prima di presentarle ha voluto attendere l’incontro ufficiale tra il sindaco Italia e il maggior esponente di “Amo Siracusa” (e di una parte del Pd) Gaetano Cutrufo. L’ex presidente del Siracusa calcio, infatti, non vorrebbe staccare la spina all’amministrazione comunale e per questo, oltre a ufficializzare il passo indietro della Fontana, dovrebbe anche proporre il nome del possibile sostituto.

Si fa il nome di Dario Tota, avvocato, già assessore con la precedente amministrazione e candidatosi proprio con la lista Francesco Italia sindaco 3 anni fa. Nel frattempo ha preso una seconda laurea magistrale in Economia e un master in direzione del Personale e Risorse Umane. Sarebbe, lui, l’alternativa valida che potrebbe appianare qualsiasi possibile frizione tra il primo cittadino e Cutrufo, anche se dal Vermexio trapela che Tota non entrerebbe in quota “Amo Siracusa” ma sia stata una scelta diretta (e concordata) del primo cittadino, “pescando” dalla lista “Francesco Italia sindaco”. L’unica a non aver superato lo sbarramento e quindi a non aver espresso alcun consigliere comunale. Non è però detto che, in caso di diniego da parte del sindaco Italia, Cutrufo possa decidere di prendere le distanze dal Vermexio e proporre l’ennesimo strappo nei confronti di questa amministrazione comunale.

Che uno dopo l’altro rischia di perdere tutti i pezzi, in attesa di comprendere come si evolverà il rapporto con Lealtà e condivisione. Italia come Christopher Lambert (nel celebre telefilm datato 1986): Highlander – l’ultimo immortale.

Questa la lunga lettera di dimissioni dell’ormai ex assessore: “Ho deciso di interrompere il mio percorso all’interno di questa Amministrazione.  L’ho deciso perché credo fermamente che per lavorare con dedizione, energie, sacrifici, tempo e mettendoci sempre il cuore, come fino ad oggi ho fatto, bisogna poterlo fare con serenità , serenità che da un po’ di tempo è venuta a mancare. Certamente bello e auspicabile che un’amministrazione voli alto e guardi oltre per costruire un futuro migliore. Belle le idee nuove, quelle che possono rivoluzionare alcuni aspetti della vita della città. Questo però non deve andare a discapito della quotidianità, che è quella che i cittadini vivono sulla propria pelle e su questo aspetto non si sono verificate le condizioni per poter operare. Per tale motivo preferisco farmi da parte. Mi preme ripercorrere il lavoro sino ad oggi fatto e quello che purtroppo lascio incompleto ma avviato.

Nel Settore Urbanistica, l’importante procedura di svincolo delle aree soggette al SIN relativamente alla zona del porto di Siracusa, processo avviato ma mai proseguito. Nel settore Politiche Sociali: l’ approvazione dei fondi relativi ai PUC e l’avvio delle progettualità e degli iter per la stipula di protocolli con l’ente parco e con il tribunale per l’impiego in lavori di pubblica utilità dei cittadini percettori di Reddito di Cittadinanza. Questo percorso è attualmente in attesa delle indicazioni dei settori interessati per le attività da svolgere per le nomine dei tutor. Sul fronte Buoni Spesa, abbiamo distribuito un milione 600 mila euro attraverso l’utilizzo della piattaforma digitale. Il Settore Politiche Sociali ha, inoltre, avviato la costituzione della una rete territoriale per la protezione e l’inclusione sociale , luogo per la concertazione territoriale degli interventi sostenuti a valere sul Fondo Nazionale Politiche Sociali. Ricordo, inoltre, la pubblicazione dell’Avviso pubblico di manifestazione d’interesse “Spazio neutro e diritto di visita e mediazione familiare”. Infine ricordo l’Avvio della costituzione dell’Ufficio di Piano con i comuni del Distretto Socio-Sanitario 48, di cui Siracusa è Comune capofila.

Settore Trasporti e Diritto alla Mobilità: realizzazione di oltre 20km di piste ciclabili su strada corredate da rastrelliere per la sosta delle bici finanziate con i fondi Ciclovie. Lascio concluso l’iter progettuale per la realizzazione di due piste ciclabili finanziate tramite Agenda Urbana con 2,5 milioni di euro erogati. Sempre su fondi Agenda Urbana, ricordo la definizione fino all’ottenimento dei fondi necessari all’acquisto di 10 bus a metano, attività in fase di espletamento, mentre i due bus elettrici, ottenuti in virtù della rimodulazione sui fondi del Collegato Ambientale, sono in loco da destinare. Poi il progetto per l’acquisto di 20 pensiline/rastrelliere fotovoltaiche con fondi intercettati nell’ambito dell’Accordo di programma (per 400.000 euro).

Attuazione dei fondi di progettazione per l’aggiornamento Pums ( con l’aggiudicazione della gara), il Biciplan (progetto completato), BRT e TPL, entrambi in fase di affidamento. Abbiamo ottenuto ulteriori 600.000 euro circa di fondi per le Ciclovie, risultato raggiunto per aver attivato la realizzazione delle prime in anticipo rispetto ad altre realtà. Inoltre, ulteriore finanziamento per le progettazioni sulla mobilità per 715.000 euro che saranno indirizzati agli studi dei piani settoriali sulla mobilità. Ricordo, infine, l’avvio della sperimentazione dell’ ampliamento della ZTL di Ortigia, con l’introduzione di servizi annessi: aree parcheggio e trasporto urbano (navette) , l’ App per la gestione sosta, abbonamenti , rilascio e controllo pass Ztl oltre a vari servizi per la pubblica amministrazione. Ancora, l’ istituzione delle Zone 30 e delle Zone scolastiche e la redazione di 7 progetti di manutenzioni straordinarie per altrettante strade , con attesa dell’iter di approvazione da parte di Cassa Depositi e Prestiti.

Infine vorrei ricordare la modifica dei sistemi di gestione della sosta a pagamento che, ad oggi, vede introiti per circa 1,2 milioni (quindi non distante dalle cifre pre-Covid),con gestione da giugno 2021, penalizzata nei mesi antecedenti dalle condizioni dettate dall’emergenza Covid, gestione che vede l’utilizzo, ora insieme all’App, di modalità più snelle e non penalizzati per gli utenti. Ricordo ancora l’istanza per l’attuazione Piano Nazionale Strategico Mobilità Sostenibile per 22 milioni fino al 2033, e ancora la realizzazione delle aree di riqualificazione (Asparano consegnata, Isola in corso), l’ acquisto 15 pensiline bus da installare e la dotazione wc autopulente di nuovissima generazione al parcheggio del Molo S’Antonio. In ultimo, l’iter di definizione del progetto di il completamento del parcheggio Mazzanti e avvio delle opere.

Mi preme fortemente ringraziare le tante, moltissime persone che si spendono quotidianamente anche ben oltre il semplice orario di lavoro, con dedizione, mettendo a disposizione di questa amministrazione competenza, spirito d’iniziativa e che forse troppo spesso non vengono valorizzate o apprezzate. Ricordo, per prima a me stessa, che i bei progetti restano sulla carta se non sono supportati dalle persone che, nel mio caso, sono state ottime compagne di viaggio e delle quali conservo un ricordo caro e alle quali auguro di poter proseguire nella loro valida attività con la serenità dovuta.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo