In tendenza

Siracusa, Omicidio La Porta: i quattro arrestati pronti ad uccidere altre due persone

Sono stati spiegati stamane, con una conferenza stampa in Procura, i dettagli dell’Operazione Efeso che ha portato nella giornata di ieri in manette quattro persone per l’omicidio La Porta. L’attività investigativa che ha portato gli inquirenti sulle tracce dei quattro, Osvaldo Lopes, Salvatore Mollica, Giuseppe Genesio e Leonardo Maggiore, è stata condotta con i metodi classici dell’investigazione, con pedinamenti, appostamenti, ma fondamentale è stato l’apporto fornito dalla telecamere di videosorveglianza.

Il movente dell’uccisione di La Porta, è da individuare nel tentativo della vittima di costruire un autonomo canale per l’approvvigionamento di sostanze stupefacenti, col rischio di creare un danno economico al sodalizio criminale di cui lo stesso faceva parte; “sgarro” ritenuto insopportabile dagli altri membri del gruppo e che andava punito in modo esemplare. La Porta è stato ucciso con 6 colpi di pistola calibro 38 al torace ed alla testa

Dalle indagini è emerso anche che la banda era pronta a commettere altri due omicidi: uno nei confronti di un pregiudicato vicino al La Porta, fallito per circostanze fortuite ed un altro a danno di un altro pregiudicato per motivi connessi al pagamento di forniture di sostanze stupefacenti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo