In tendenza

Siracusa, Operazione “Vicolo Cieco”. I Carabinieri arrestano 5 persone per furti in Ortigia

Dalle prime luci dell’alba i Carabinieri della Stazione di Siracusa Ortigia, coadiuvati dalle unità cinofile per la ricerca di sostanze stupefacenti del Nucleo Carabinieri Cinofili di Nicolosi, stanno dando esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare nei confronti di cinque soggetti siracusani dediti alla commissione di furti nel centro storico di Ortigia.

I soggetti tratti in arresto sono Salvatore Garofalo, 30enne, Emanuele Montalto, 41enne, allo stato già sottoposto al regime dei domiciliari, Enzo Bianca, 39enne, Giuseppe Cassibba, 26enne e Gianclaudio Assenza, 19enne, tutti pregiudicati o con precedenti di polizia per reati specifici. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal Gip del Tribunale di Siracusa sulla base delle risultanze investigative acquisite dai militari dell’Arma di Ortigia, coordinati dalla Procura della Repubblica di Siracusa, riassunte nell’odierna operazione di servizio, convenzionalmente denominata “Vicolo Cieco”, acclaranti le responsabilità degli arrestati su una pluralità di furti commessi sia autonomamente, che in concorso tra loro, all’interno di abitazioni private, esercizi pubblici e di ristorazione, in talune circostanze perpetrati con particolare abilità e destrezza in danno delle ignare vittime.

I Carabinieri hanno fatto luce su nove episodi, numero comunque ridotto rispetto ai furti verificatisi nei recenti mesi nella zona del centro storico, tra i cui residenti iniziava a diffondersi un sempre più crescente senso di insicurezza e timore per la recrudescenza dei fenomeni predatori. I furti venivano commessi senza una preordinata organizzazione, interessando diversi generi di refurtiva: televisori e stereo, orologi, portafogli, liquori e derrate alimentari, ciclomotori, accessori di abbigliamento, apparecchi cellulari e tablets.

Contestualmente all’esecuzione delle misure cautelari, i militari dell’Arma hanno eseguito una serie di perquisizioni finalizzate, oltre che alla ricerca di refurtiva occultata presso le abitazioni degli arrestati o in alcuni bassi dismessi, anche al rinvenimento di sostanze stupefacenti in alcuni obiettivi celati in quel dedalo di vicoli del centro storico che sovente ha agevolato la fuga e dato riparo ai responsabili dopo la commissione dei furti (da qui il nome “Vicolo Cieco” all’operazione). Al termine delle perquisizioni è stato rinvenuta nella disponibilità del Garofalo una carta di credito intestata ad una donna russa, turista in questo centro; nell’abitazione di Assenza è stato reperito materiale atto al confezionamento di dosi per lo smercio di droga mentre Bianca è stato trovato in possesso di cinque dosi di cocaina, per peso complessivo di due grammi, motivo per il quale è stato portato nella Casa Circondariale di “Cavadonna”.

Al termine delle formalità di rito i restanti quattro arrestati sono stati sottoposti in regime di arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni. I Carabinieri di Ortigia sono certi di aver inferto un duro colpo alla criminalità comune del quartiere, pur mantenendo costantemente alta l’attenzione e proseguendo nelle attività di indagine volte a ricostruire, anche avvalendosi della preziosa collaborazione dei cittadini, le dinamiche di altri analoghi eventi delittuosi, per conseguire l’obiettivo di rendere il centro storico un luogo sicuro per i residenti ed i numerosi turisti presenti in gran parte dell’anno.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo