In tendenza

Siracusa, picchiato perchè si rifiuta di “risarcire” una partita di droga sequestrata: 4 arresti

I 4 malviventi, al rifiuto dello spacciatore di dar loro mille euro come corrispettivo della merce a lui affidata per lo spaccio, prima lo picchiavano con schiaffi e pugni, e poi si facevano consegnare le chiavi della macchina come risarcimento del danno economico che avevano subito

foto di repertorio

Nella serata di ieri, gli agenti della Squadra Mobile e dell’U.P.G.S.P. della Questura di Siracusa hanno arrestato, per il reato di rapina aggravata in concorso, 4 noti pregiudicati, due dei quali, un uomo di 37 anni e un giovane di 22, già sottoposti alla misura dell’obbligo di dimora per reati in materia di stupefacenti. Gli arrestati sono Mirko Rosapinta classe 1992, Davidde Cassia, classe 1984, Antonio Aggraziato classe 1999 e Cristian Genova classe 2003

L’arresto scaturisce dalla conoscenza del territorio e dei malviventi siracusani da parte dei poliziotti che, durante un controllo di routine, sono riusciti ad individuare i responsabili di una rapina ed ad arrestarli nella quasi flagranza di reato.

Infatti, alle 15 e 30 circa di ieri pomeriggio, gli agenti delle Volanti, transitando in via Immordini, notavano un’autovettura con a bordo 4 persone, riconosciuti dagli agenti in quanto “clienti abituali” in atto sottoposti a misure limitative della libertà per precedenti reati in materia di spaccio di sostanze stupefacenti.

Poco dopo, gli stessi agenti si sono recati a Città Giardino per sottoporre a controllo un uomo posto agli arresti domiciliari e, in prossimità dell’abitazione dell’arrestato, notavano i 4 uomini allontanarsi, ma questa volta due a bordo dell’autovettura precedentemente incrociata in via Immordini e due a bordo di un’altra autovettura. Gli agenti, quindi, dopo aver bloccato la seconda autovettura, appuravano che era intestata ad un soggetto, in particolare alla persona sottoposta agli arresti domiciliari che stavano andando a controllare.

Gli agenti, giunti nell’abitazione di quest’ultimo, avendolo trovato visibilmente scosso, con evidenti segni in volto di percosse, appuravano che i quattro uomini precedentemente individuati dai poliziotti si erano recati nella sua abitazione perché pretendevano un risarcimento per una partita di droga precedentemente affidatagli per spacciarla per loro conto ma che era stata sequestrata dalle forze dell’ordine durante l’arresto di quest’ultimo, avvenuto il 22 ottobre.

I 4 malviventi, al rifiuto dello spacciatore di dar loro mille euro come corrispettivo della merce a lui affidata per lo spaccio, prima lo picchiavano con schiaffi e pugni, e poi si facevano consegnare le chiavi della macchina come risarcimento del danno economico che avevano subito.

I 4 uomini, alla luce dell’accaduto, sono quindi stati rintracciati ed arrestati per il reato di rapina aggravata in concorso e, nella circostanza, i due soggetti già sottoposti all’obbligo di dimora sono stati denunciati per inosservanza a tale misura, mentre l’autore materiale dell’aggressione, un giovane di 18 anni, è stato denunciato anche per il reato di lesioni personali in concorso.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, tre degli arrestati sono stati portati nel carcere di Cavadonna, mentre il quarto è stato posto agli arresti domiciliari. L’arresto di ieri non è un episodio casuale, ma il risultato di un’intensificazione del controllo del territorio a Siracusa e in tutta la Provincia.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo