In tendenza

Siracusa, Pierluigi Chimirri nuovo coordinatore cittadino dell’Udc

Il partito si è riunito per fare il punto dopo le recenti elezioni amministrative e per fare il punto anche sul prossimo appuntamento elettorale nel comune di Avola

Si è riunito nei giorni scorsi il coordinamento provinciale dell’Udc di Siracusa, convocato dal coordinatore provinciale, Decio Terrana, e dal vice coordinatore Daniele Lentini, sindaco di Francofonte. Ad Augusta si sono incontrati i vertici provinciali, alla presenza dei nuovi consiglieri comunali eletti nelle file del partito a Noto e Pachino, rispettivamente Salvo Cutrali e Sebastiano Rosa, del vice Sindaco di Solarino Paolo Signorino, dell’assessore Enzo Nieli di Palazzolo, con il coordinatore di Palazzolo Paolo Rizza, oltre ai coordinatori dei Comuni della Provincia e tanti attivisti del Partito.

Durante il coordinamento si è analizzato il dato elettorale di Noto e Pachino, comuni in cui l’Udc ha corso da sola con la propria lista raggiungendo risultati ritenuti più che soddisfacenti dai vertici del partito. Anche su Lentini , dove si è deciso per ragioni di opportunità di aderire ad un progetto civico e poi appoggiare la candidatura di Rosario Faro, oggi sindaco di Lentini, il risultato è stato giudicato vincente visto che la lista ha espresso 3 consiglieri comunali  all’interno del consesso civico.

Il dibattito è proseguito con la unanime scelta di nominare, su proposta del coordinatore provinciale, l’avvocato Pierluigi Chimirri a ruolo di coordinatore della città di Siracusa. Chimirri è persona impegnata nel mondo sociale e sportivo, già da tempo nel gruppo creato da tanti attivisti della Provincia di Siracusa, “Noi cittadini per il sociale”, di cui fa parte anche Salvo Petrilla, recentemente nominato responsabile del movimento “Sorella Luna” nella provincia di Siracusa.

Il sindaco di Francofonte, nonché vice coordinatore Daniele Lentini, ha puntato il dito sull’aspetto della organizzazione “Questo è un gruppo che ha nelle corde la forza per portare le prossime consultazioni elettorali regionali un proprio rappresentante ed è proprio su questo che ci scommetteremo – ha detto. Non consentiremo a nessuno di mettere in discussione questo progetto dei cristiani democratici, se qualcuno pensa che noi faremo la lista e qualcuno , ultimo arrivato, ci mette il nome non sarà così. Il Partito non non ha porte scorrevoli e non è un albergo, se qualcuno ha questa idea si cerchi altrove una collocazione.”

Infine si è discusso anche di Avola, dove si voterà per le amministrative il prossimo anno. In questo caso il partito all’unanimità ha deciso di aderire ad un progetto che parta proprio da Avola per la ricostruzione di un quadro di riferimento politico che riguarda il centro destra, con la ricerca di un candidato condiviso con le altre forze politiche e che sia espressione della coalizione tutta. In modo alternativo non vi saranno appoggi ad altre candidature ma si andrà da soli con una lista e un candidato del partito.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo