In tendenza

Siracusa, Più lavoro per i siracusani nel settore edile. Il Comune presenta le iniziative

Per dare una svolta al settore edile, sarà impegata forza lavoro locale in ogni appalto pubblico. La delibera di Giunta con cui si indirizzano i dirigenti a inserire una clausola in ogni gara pubblica sarà approvata domani ma è stata presentata oggi. L’impresa che vi partecipa dovrà impegnarsi a impiegare manodopera e maestranze locali per un limite non inferiore del 50% del totale.

Inoltre, se dovessero risultare necessarie nuove assunzioni si dovranno tenere in considerazione prioritariamente i disoccupati o quanti sono in condizioni economiche difficili. In attesa di uns nuova banca dati da sviluppare con le forze sociali, nel frattempo sarà utilizzata il database della Cassa edile. La delibera sarà ora messa al vaglio dell’autorità di vigilanza per pronunciarsi entro un mese sulla compatibilità della clausola con il diritto comunitario.

Erano presenti Saveria Corallo (Uil), Paolo gallo (Cisl e cassa edile), Domenico Bellinvia (Cgil) e Gianluca Pipitone (Ance), che oltre a complimentarsi con l’amministrazione hanno affermato: “Abbiamo già parecchie banche dati, una generale sulla cassa edile che raccoglie tutta la forza lavorativa della nostra provincia – hanno detto – di protocolli ne abbiamo fatti a decine ma qui è stata trovata la soluzione e vogliamo fare il giro delle amministrazioni della provincia per riproporlo.

Negli ultimi 7 anni abbiamo perso il 90% dei lavori pubblici, e già allora avevamo perso un altro 30%“. E ora si punta alla svolta.

Luca Signorelli


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo