Siracusa, pochi spicci per ripristinare il fotovoltaico del Tribunale |Cotzìa: "impianto abbandonato"

L'impianto al momento è in blocco per l'intervento della protezione generale e dal guasto di due gruppi di continuità

Poco più di 3 mila euro per rimettere in funzione l’impianto fotovoltaico nel parcheggio del Tribunale di Siracusa. Dopo il sopralluogo svolto da una ditta incaricata dal Comune, è stato riscontrato che il sistema è in blocco per l’intervento della protezione generale e dal guasto di due gruppi di continuità da 3Kva (Potenza Elettrica Apparente Volt per Ampere) a servizio dei circuiti generali.

Una storia travagliata, quella del fotovoltaico del Tribunale: completato a dicembre 2015 è entrato in funzione solo nei primi mesi del 2017. Il primo intoppo a settembre dello stesso anno a causa di un temporale abbattutosi su Siracusa, poi una nuova interruzione fino a febbraio del 2018. Il tutto condito anche da un errore in fase di gara che portò a un risarcimento di 110 mila euro che il Comune ha pagato alla società non aggiudicataria dell’appalto.

L’impianto, nelle intenzioni dell’amministrazione dovrebbe far risparmiare circa 240 mila euro di energia elettrica per coprire i consumi di 15 istituti comprensivi su 27. I pannelli fotovoltaici presenti nel parcheggio del Tribunale, infatti, sarebbero in grado di sviluppare una potenza pari a 811,44 kw e se perfettamente funzionanti, secondo alcune stime, potrebbero produrre 1.200.000 kwh l’anno. Il tutto anche a beneficio delle sempre esigue casse comunali che potrebbero ottenere un risparmio di circa 250 mila euro sulla bolletta per l’energia prodotta e immessa nella rete.

Oggi, come si legge nella determina dirigenziale a firma del dirigente del Comune, Natale Borgione, “è indispensabile, indifferibile e urgente intervenire alla risoluzione delle problematiche riscontrate per poter riavviare il sistema e verificare l’effettivo funzionamento dell’impianto“. La ditta che ha svolto il sopralluogo ha presentato al Comune un preventivo di spesa per la soluzione del problema pari a 2.600 euro oltre Iva. Una proposta giudicata “conveniente” da Palazzo Vermexio che ha quindi assegnato i lavori al privato. Sperando che questa sia la volta buona per tornare a far splendere il sole sull’impianto fotovoltaico.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo