In tendenza

Siracusa, presunto ordigno bellico a pochi metri dal Castello Maniace: interdetto lo specchio acqueo

La Prefettura ha richiesto l'intervento del l gruppo operativo subacquei della Marina Militare per procedere alla verifica ed eventuale rimozione o brillamento del presunto ordigno

Niente navigazione, sosta e ancor meno possibilità di fare un bagno in una buona porzione di mare nei pressi del Castello Maniace. La Guardia Costiera di Siracusa ha infatti emesso un’ordinanza per la presunta presenza in loco di un ordigno bellico che vieta per un raggio di 50 metri dal punto del ritrovamento del presunto ordigno (37°3’12.17’’’ N – longitudine 015°17’40.55’’ E).

Il rinvenimento è stato fatto a 5 metri dalla costa e prontamente segnalato nella giornata di lunedì alla Capitaneria di Porto. Per questo motivo la Prefettura sempre lunedì ha richiesto al Comando del gruppo operativo subacquei della Marina Militare l’intervento di personale specializzato al fine di procedere alla verifica ed eventuale rimozione o brillamento del presunto ordigno.

In attesa delle operazioni di bonifica, però, è necessario evitare qualunque rischio e per questo motivo con apposita ordinanza la Capitaneria di Porto ha totalmente interdetto lo specchio acqueo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo