In tendenza

Siracusa, Registro tumori. I Verdi: “dati falsati, pronto un esposto in procura”. Perplessa anche Sicilia democratica

Il coordinatore provinciale dei Verdi Giuseppe Patti esprime tutte le proprie perplessità sui dati di incidenza e di mortalità per tumori nella provincia di Siracusa aggiornati rispettivamente al 2009 e al 2013 e snocciolati stamattina dal direttore sanitario dell’Asp Anselmo Madeddu. “Senza nulla togliere al lavoro svolto dai medici dell’ASP – afferma Patti -, ritengo che i dati siano palesemente falsati da un qualche parametro sconosciuto ai più. Per questo motivo sentiti gli organi nazionali della Federazione Verdi abbiamo convenuto di predisporre un ‪esposto‬ da depositare in ‪Procura.”

Perplessità che sopraggiungono anche dagli esponenti di Sicilia democratica Salvo Sorbello e Gaetano Penna. “Il Registro dei Tumori è una cosa seria. Ma non possiamo non rilevare – dichiarano Salvo Sorbello e Gaetano Penna – come i dati in esso contenuti e che parlano di una diminuzione dei tumori nei maschi e di una lieve crescita tra le donne, con dati complessivi -comunque ben al di sotto dei tassi medi nazionali-, cozzano con la drammatica realtà che moltissime famiglie siracusane vivono purtroppo quotidianamente“.

Certo, i dati di incidenza presentati oggi dall’Asp sono fermi al 2009 ma vogliamo capire bene come siano contraddetti da quanto viene rilevato in maniera non scientifica ma purtroppo veritiera da ciascuno di noi. Speriamo che le amministrazioni locali – concludono Sorbello e Penna – alle quali spetta il dovere di tutelare la salute e la vita stessa dei cittadini, svolgano questo compito in maniera più responsabile. Intanto dobbiamo rilevare con rammarico come il Comune capoluogo non ci fosse stamani, alla presentazione dei dati del Registro”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo