In tendenza

Siracusa, residence alla Pillirina: Elemata Maddalena replica a Legambiente

"Il provvedimento della Soprintendenza è stato emesso nel pieno rispetto di tutte le disposizioni di legge ed amministrative"

Riceviamo e pubblichiamo una nota della società Elemata Maddalena in risposta alla nota diffusa da Legambiente e relativa al ricorso notificato il 26 luglio contro il provvedimento autorizzativo rilasciato dalla soprintendenza di Siracusa lo scorso 18 febbraio.

“Nonostante l’ampio e approfondito dibattito sulla stampa e sui social che a partire dal 14 aprile, disponendo con tutta evidenza del provvedimento in originale (numero 060.100 del 18.02) nonostante sia semplicissimo poter dimostrare e datare la conoscenza pubblica dell’atto, come dei presupposti fino a risalire all’alienazione del bene del 1982, crediamo possa essere un utile contributo precisare che: il provvedimento della Soprintendenza è stato emesso nel pieno rispetto di tutte le disposizioni di legge ed amministrative; ciò viene confermato dall’attentissima e scrupolosa istruttoria che è stata eseguita prima di emettere il provvedimento e dalle numerose prescrizioni che lo stesso contiene allo scopo di tutelare tutti gli interessi della collettività; da quando ha proceduto all’acquisto dell’area, la società si è sempre adoperata per il recupero funzionale degli edifici, come dimostra l’istanza presentata nel 2014 e rigettata dalla Soprintendenza nel 2016, come dimostrano i numerosi esposti per i danneggiamenti operati da ignoti alle opere di messa in sicurezza pur realizzate dalla società, incluse due diverse bonifiche per la presenza di amianto.

Il recupero degli edifici è tuttora possibile considerato il loro stato e risponde anche ad un interesse generale per evitarne in futuro il crollo, con danni per il paesaggio e l’ambiente. Abbiamo e continueremo a farlo, mostrato ogni disponibilità nell’accogliere le istanze e le raccomandazioni degli stakeholders per la valorizzazione dei luoghi, da parte nostra sempre nel rispetto della legalità e del diritto”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo