fbpx

Siracusa, rideterminate le scadenze e il numero delle rate Tari

“Confidiamo nella generosità e nel senso di solidarietà delle famiglie più abbienti – ha detto il sindaco - perché possano pagare il tributo in un’unica rata per fare fronte alle difficoltà di coloro che la crisi ha messo in grossa difficoltà"

Il commissario di Gaudio ha approvato la proposta dell’amministrazione comunale formulata già nelle scorse settimane, di rideterminare le scadenze ed il numero delle rate Tari. In tal modo l’amministrazione comunale, per venire incontro alle difficoltà dei città generate dall’emergenza coronavirus, ha deciso di differire le rate della Tari da marzo a maggio per un totale di sette rate a partire dal 30 maggio e fino all’ultima scadenza prevista del 30 novembre che corrisponderà con il conguaglio. Per chi vorrà pagare in una unica soluzione su base facoltativa è prevista la scadenza del 4 maggio 2020.

Le nuove scadenze previste sono le seguenti:

la prima con scadenza al 30 maggio 2020;

la seconda con scadenza al 30 giugno 2020;

la terza con scadenza al 30 luglio 2020;

la quarta con scadenza al 30 agosto 2020;

la quinta con scadenza al 30 settembre 2020;

la sesta con scadenza al 30 ottobre 2020;

la settima a conguaglio con scadenza al 30 novembre 2020.

“Confidiamo nella generosità e nel senso di solidarietà delle famiglie più abbienti – ha detto il sindaco Francesco Italia – perché possano pagare il tributo in un’unica rata, quella del 4 maggio, per fare fronte alle difficoltà di tutti coloro che la crisi ha messo in grossa difficoltà. Per tutti gli altri sarà possibile pagare in 7 rate (non più in 5 come accadeva in precedenza) quindi con importi inferiori, a partire dal 30 di maggio invece del 30 di marzo”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo