In tendenza

Siracusa, rifacimento di via Columba. I consiglieri di Insieme: “asfalto posato passando attorno ad aiuole incolte”

"Contestualmente ricordiamo, cosa non di poco conto, che la segnaletica orizzontale è assente"

“Apprezziamo il nuovo sentimento di abnegazione e attenzione verso un problema che da anni attanaglia la nostra città: lo stato dell’asfalto delle strade. Il tema è attualissimo e degno anche di futura discussione in consiglio comunale. E altrettanto, con sentimento di approvazione, condividiamo, finalmente, l’orario scelto per eseguire i lavori; preferire orari notturni per permettere ai cittadini una libera viabilità è segno di lungimiranza amministrativa. Non sappiamo se i lavori di “ammodernamento del piano stradale per il miglioramento della viabilità urbana cittadina” di via Columba siano stati accelerati dall’importante meeting che vedrà la presenza del nostro presidente della Repubblica Mattarella e del suo omologo tedesco. In ogni caso, però, dobbiamo rilevare una stranezza che vogliamo considerare una “distrazione”. Non possiamo non pensare che sia la ditta esecutrice dei lavori, che il Dec, il Rup e anche l’assessore Bandiera (Lavori Pubblici) non si siano accorti che il nuovo asfalto sia stato posato passando attorno alle aiuole incolte e fuori sagoma”. A parlare il capogruppo di Insieme, Ivan Scimonelli, assieme ai colleghi Daniela Rabbito e Francesco Vaccaro.

“Proseguendo su via Columba verso viale Ermocrate, sul lato destro è presente un cordolo con delle fioriere ornate da oleandri bianchi. Gli oleandri non vengono ormai tagliati da svariati mesi e invece di, (come buon senso e professionalità dovrebbero richiamare), tagliare o chiedere di sagomare le piante, si sceglie di asfaltare attorno alle stesse; si “disegna” cosi di fatto sul vecchio asfalto il perimetro delle piante incolte che sporgono sulla carreggiata. Vogliamo credere che, complice l’oscurità della notte, nessuno si sia accorto del misfatto durante l’esecuzione dei lavori – concludono -. Il nostro gruppo non intende presentare alcun altro ulteriore atto politico/amministrativo, ma vogliamo credere che basterà questa nota per correre ai ripari ed argomentare l’accaduto. Contestualmente ricordiamo, cosa non di poco conto, che la segnaletica orizzontale è assente. Ci piace pensare di voler gestire la “cosa pubblica” con la stessa attenzione che meriterebbe “casa nostra” e proprio per questo motivo non siamo soliti a nascondere la polvere sotto il tappeto”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni