In tendenza

Siracusa, riqualificazione del lavatoio di Belvedere: stanziati poco più di 90 mila euro

Da anni si parla di una possibile riqualificazione di un luogo simbolo di Belvedere. Lo scorso anno, a seguito dello stato di abbandono in cui versava si è registrato il crollo di una porzione di tetto

Lavori di manutenzione straordinaria per l’antico lavatoio di Belvedere. Il Comune di Siracusa con apposita determina ha stanziato poco più di 93 mila euro per rimettere in sicurezza e ripristinare il decoro in uno dei luoghi simbolo della frazione nord della città. Nel novembre dello scorso anno, infatti, come denunciato dall’ex parlamentare regionale Vincenzo Vinciullo, la struttura era stata oggetto di crolli. Nello specifico era caduto un pezzo di tetto.

Una condizione di abbandono che perdura da diversi anni, e già nel 2016 l’allora presidente di circoscrizione e oggi assessore comunale Enzo Pantano, aveva chiesto a Palazzo Vermexio maggiore interesse per quel sito. Il lavatoio è un’antica struttura costruita in contrada Sinerchia, zona periferica di Belvedere, che fino alla metà del Novecento veniva utilizzata dai residenti per l’approvvigionamento idrico, dato che in quel luogo sgorgava l’acqua proveniente dal Galermi.

Oggi, dopo anni di abbandono, si torna quindi a parlare di lavori di manutenzione e riqualificazione. I fondi sono stati stanziati e adesso si attende solo l’affidamento diretto dei lavori a un’azienda che verrà scelta attraverso il principio dell’offerta più bassa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo