Siracusa, tra ritiro e un possibile ritorno all’Ortigia: Christian Napolitano medita sul proprio futuro

Non confermato da Brescia, Christian Napolitano medita sul proprio futuro e non esclude anche l’ipotesi più clamorosa: quella di un ritiro anticipato dalle vasche della pallanuoto.

Trentaquattro anni tra un mese, Napolitano, centroboa nato e cresciuto a Siracusa, tra le fila dell’Ortigia, dopo diversi anni con la calottina biancoverde, con cui è anche riuscito a raggiungere la convocazione in nazionale, da quattro stagioni è approdato Brescia, inseguendo quel sogno – purtroppo per lui mai realizzato – di togliere lo scettro di campione d’Italia alla Pro Recco.

Oggi Christian è in vacanza a Siracusa e tra un allenamento e qualche momento di relax, pensa a quello che potrebbe essere il suo più immediato futuro. Napolitano non esclude la possibilità di tornare a giocare per un anno (o forse due) con l’Ortigia, allettato anche dall’arrivo del nuovo tecnico, Stefano Piccardo, che Napolitano definisce “il migliore in circolazoine dopo Bovo e Campagna“.

E il centroboa non nasconde nemmeno di aver già avuto qualche piccolo contatto con la squadra del presidente Vancheri, “ma ancora – conclude – non ho realmente deciso cosa voglio fare. Ho tante idee che mi frullano in testa, e non tutte sono legate alla pallanuoto“. Ortigia o ritiro anticipato, il futuro di Napolitano è ancora da decidere.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo