Siracusa, Santa Lucia diventa “social”: nasce una pagina Facebook per tutte le comunicazioni ufficiali sulla festa

Prossimi appuntamenti in vista della Festa saranno il sorteggio pubblico dei portatori domenica 15 ottobre nel salone “San Zosimo” in arcivescovado, e poi l’elezione del campanellaio, che avverrà invece il 12 novembre

Sarà l’arcivescovo di Bari Bitonto, monsignor Francesco Cacucci, a presiedere la solenne celebrazione eucaristica nella chiesa Cattedrale il prossimo 13 dicembre, festa di Santa Lucia. A comunicarlo è stato il presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia, Giuseppe Piccione, che sta definendo il programma per i festeggiamenti della patrona. Prossimi appuntamenti in vista della Festa saranno il sorteggio pubblico dei portatori domenica 15 ottobre nel salone “San Zosimo” in arcivescovado, e poi l’elezione del campanellaio, che avverrà invece il 12 novembre.

Ma il presidente Piccione ha annunciato anche la nascita di una pagina facebook “Deputazione Cappella di Santa Lucia Siracusa”: “Per tutte le comunicazioni ufficiali sulla festa – ha detto Piccione –, iniziative, programmi, tutto quello che la Deputazione fa per diffondere il culto di Santa Lucia. Ci vogliamo legare al mondo di oggi, ed il racconto sui social ne è parte integrante. E poi nella festa di Santa Lucia c’è massima condivisione, si ritrova il senso della fraternità”.

In questa direzione anche i legami con le altre comunità luciane: “Forse non tutti sanno che i due frammenti della costola che si trovano nel simulacro di santa Lucia arrivano dalla cattedrale di Bari all’inizio del ‘600. A fine agosto siamo stati a Santa Sofia d’Epiro, a Cosenza, e da domani saremo a Grosseto, per i 50 anni della parrocchia di Santa Lucia. Si creano intensi legami. Ricordo che lo scorso anno è arrivata una delegazione da Capracotta, in provincia di Isernia, dove noi siamo stati precedentemente”. Infine il presidente Piccione ha preannunciato due novità del programma: “Anche quest’anno la tredicina di Santa Lucia verrà fatta fuori dalla Cattedrale, in tutte le parrocchie della città. E poi Santa Lucia incontra il mondo della scuola per far conoscere ai ragazzi cosa significa tradizione e pietà popolare”.

Monsignor Salvatore Marino, componente della Deputazione, ha ricordato la profonda devozione di una santa da sempre venerata in tutta la Chiesa: “Santa Lucia fa parte dell’identità di Siracusa, ma è venerata in tutto il mondo. Lo percepiamo dalle richieste che ci arrivano di avere le reliquie, ma anche dalle lettere e dai messaggi di preghiera”. Il maestro di cappella, Benedetto Ghiurmino, ha infine sottolineato la sensazione di preghiera che si vive nei luoghi in tutta Italia dove la vergine siracusana è venerata.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo