In tendenza

Siracusa, sanzionati 5 locali per attività rumorosa non autorizzata e 2 per occupazione del suolo pubblico

Servizi straordinari di prevenzione e contrasto ai fenomeni di illegalità nei luoghi di assembramento giovanile per una movida sicura

La Questura di Siracusa ha posto la massima attenzione sulla sicurezza dei giovani che nei fine settimana affollano i luoghi della movida siracusana, disponendo mirati servizi di prevenzione con l’impiego di equipaggi di rinforzo che, affiancandosi alle Volanti, implementano il dispositivo di controllo del territorio nelle zone maggiormente sensibili del centro storico di Ortigia e nelle zone della città ove insistono i locali maggiormente frequentati anche da turisti. È stato utile e apprezzato anche l’utilizzo e del camper della Polizia di Stato con la presenza di operatori nei pressi di note paninerie.

In tale contesto operativo, si innestano i controlli amministrativi effettuati con continuità dagli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale, fortemente voluti dal Questore di Siracusa, Roberto Pellicone, e diretti dal Dirigente Francesco Giordano, presso gli esercizi pubblici, finalizzati alla verifica ed al rispetto delle normative vigenti, quali le autorizzazioni e le prescrizioni di Polizia, le verifiche igienico sanitarie, la somministrazione e la vendita di alcolici, il rispetto della quiete pubblica.

Gli attenti e scrupolosi controlli effettuati dagli agenti della Polizia di Stato, insieme a personale della Polizia Municipale di Siracusa, hanno consentito di fare emergere delle violazioni amministrative sanzionate per un totale di oltre 5.000 euro.

I controlli si sono concentrati nell’isola di Ortigia, e specificatamente nei luoghi di ritrovo della movida siracusana, soprattutto in chioschi, esercizi di ristorazione ed esercizi di somministrazione di alimenti e bevande. Gli accertamenti hanno messo in luce che alcuni esercizi utilizzano impianti di diffusione sonora senza le necessarie autorizzazioni comunali e taluni titolari di concessione del suolo pubblico non rispettano gli spazi loro assegnati, occupando con tavoli e sedie quanto più spazio possibile.

Con l’approssimarsi del periodo estivo, i controlli ai locali pubblici saranno ulteriormente implementati, anche nelle zone balneari ed in provincia, al fine di garantire ai residenti ed ai numerosi turisti, che già sono presenti in questa provincia, una sicura fruizione dei servizi di ristorazione ed un sereno relax all’insegna della sicurezza.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni