Siracusa, sequestrate sigarette di contrabbando, fermati 6 egiziani e 3 siracusani

I militari delle unità navali che hanno operato il fermo hanno sottoposto alcuni bancali di sigarette ancora in fase di valutazione ed eseguiti gli arresti per i reati di associazione finalizzata al contrabbando internazionale

Il Comando regionale della Guardia di Finanza Sicilia, in cooperazione con il Comando Operativo Aeronavale ha condotto un’importante operazione nel mare di Siracusa, conclusa con il sequestro di alcune casse di sigarette di contrabbando provenienti dalla Corea e dal sud est asiatico, di un peschereccio e con il fermo di sei membri dell’equipaggio (uno, al momento, è ricercato), tutti di nazionalità egiziana e di 3 italiani, tutti siracusani.

L’imbarcazione, una motopesca di circa 15 metri, è stata intercettata, stanotte al largo della costa siracusana. Prima dell’affiancamento, uno dei trafficanti egiziani è riuscito a scappare con l’ausilio di un barchino utilizzato per il trasbordo del prodotto. Rilevata la presenza di numerosissimi scatoloni di sigarette di contrabbando i militari hanno bloccato l’equipaggio, preso a rimorchio il natante e si sono diretti verso il porto di Siracusa, dov’è iniziato l’interrogatorio. I militari delle unità navali che hanno operato il fermo hanno sottoposto a sequestro alcuni bancali di sigarette ancora in fase di valutazione ed eseguiti gli arresti per i reati di associazione finalizzata al contrabbando internazionale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo